Archivi tag: romanzo

Crepitavano melodrammi

Durante un’iniziativa intitolata L’anno che verrà, alcuni editori presentano le prossime uscite. Vado a sentire col mio quadernetto, per segnarmi titoli che possano destare la mia curiosità di lettrice. Ecco qui una simpatica conversazione tra l’editore, l’editor e l’autore di … Continua a leggere

Pubblicato in diario, leggere | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Geco

Sono a letto che leggo l’ennesimo romanzo in attesa che mi si chiudano gli occhi dal sonno. No, il romanzo non è noioso, è solo la mia cura contro l’insonnia: prendere la pasticchina magica e leggere fino a che la … Continua a leggere

Pubblicato in diario, leggere | Contrassegnato , , | 6 commenti

Astragalo

«L’astràgalo» leggo a voce alta mentre inserisco il libro nel mio foglio excel. «L’astragàlo» mi corregge Sergio: «È un osso. Un ossicino del piede.» Che delusione! Io avevo sempre pensato a un animale fantastico, tipo l’ippogrifo o il liocorno. «La … Continua a leggere

Pubblicato in diario, leggere | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Tira dritto

Ormai conosco ogni singola persona che incontro quotidianamente nel tratto di strada che separa casa mia da quella di mia madre. Ci sono le anziane che godono il tepore pomeridiano sedute sulle panchine in piazza della chiesa. Ci sono le … Continua a leggere

Pubblicato in diario, romanzo | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Folgorante

Ho avuto un’idea folgorante per un nuovo romanzo. Niente, non vi posso dire niente. Ma è un’idea fantastica, e l’ho sviluppata tutta nella mia mente, senza nemmeno prendere la penna in mano. Quando ho avuto le idee chiare su ogni … Continua a leggere

Pubblicato in diario, romanzo, scrivere | Contrassegnato , , , | 6 commenti

Ordinando la merenda

Alla premiazione del Concorso Salabelle, intitolato non alla mia umile persona ma a mio fratello Maurizio, è presente anche una delegazione dell’ITTS Fedi Fermi, la scuola dove ho insegnato negli ultimi 25 anni. Ho così l’occasione di rivedere due Andrea: … Continua a leggere

Pubblicato in diario, romanzo, scuola | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

La virgola, questa sconosciuta

Solo pochi giorni fa ho criticato l’uso di estrapolare frasi da romanzi per dimostrarne la cattiva qualità. E ora sto per fare la stessa cosa. Ma in questo caso non si tratta di commentare lo stile dell’autore o le sue … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scrivere | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Non si sa

«Professoressa, ora deve scrivere il seguito del suo romanzo!» «Ci sto lavorando, in effetti… ma perché lo dici?» «Perché non si sa chi ha ucciso Efisia!» «Come non si sa! Certo che si sa! Ma tu l’hai letto, scusa?» «Io? … Continua a leggere

Pubblicato in diario, romanzo, scuola | Contrassegnato , , , , | 4 commenti

Bip

Per la trasmissione Giallo Pistoia, su TVL, mi hanno chiesto di scegliere un brano del romanzo che un lettore professionista avrebbe letto. «Visto che il programma è sul giallo, valorizziamo l’aspetto poliziesco: leggiamo l’incipit, col ritrovamento del corpo di Efisia», … Continua a leggere

Pubblicato in diario, romanzo | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

La cugina Ada

«La cugina Ada, di dieci anni più grande di Efisia, era un’atleta. Faceva i cento metri con la velocità di un fulmine; nel 1957 fu primatista regionale e andò alle nazionali, a Pescara, dove si qualificò terza. Ada era magra … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scrivere | Contrassegnato , , , , | 4 commenti