Archivio dell'autore: marisasalabelle

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.

I fioretti della santa Marisa

La santa Marisa si trova nel suo studio, immersa nelle sue orazioni intenta a navigare su internet. Improvvisamente avverte un olezzo che non è di violette. Scende al piano di sotto, attraversa l’ingresso, entra in salotto, annusando come un segugio. … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La percezione

Se volete, se proprio ci tenete tanto, se non vi bastano le cose che scrivo su questo blog e avete una fame insaziabile dei miei scritti, potete leggere questo http://www.poliscritture.it/2018/07/13/la-percezione/

Pubblicato in diario, leggere, migrazioni, scrivere | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Nuovi esempi di neolingua bis

Profughi vacanzieri: falsi profughi che vengono in Italia per farsi le vacanze aggratis nei CARA e nei CAS

Pubblicato in diario, migrazioni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Nuovi esempi di neolingua

Volenterosi: governi che si mettono d’accordo per chiudere le frontiere ai migranti Reato di tortura: intralcio che impedisce agli agenti di polizia di fare il loro lavoro Porti sicuri: quelli della Libia

Pubblicato in diario, migrazioni | Contrassegnato , , , , , | 7 commenti

Prima e dopo la cura

Comunque, senza più la siepe che leopardianamente escludeva il guardo da tanta parte dell’ultimo orizzonte, posso godermi la vista del prato spelacchiato del mio vicino, dei materiali da costruzione che usa per ristrutturare la casa, di un cesso rotto deposto … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Allegoria del rincospermo

Finalmente è venuto il giardiniere e ha tagliato la siepe che il mio vicino aveva assassinato. Sono contenta perché almeno mi sono tolta dalla vista quella parete di foglie secche e rami morti che mi rendeva sgradevole stare sul terrazzo. … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Magliette

Venerdì 6 luglio mi sono chiesta se non dovessi andare a comprarmi una maglietta rossa, visto che non ne possiedo una. Avevo due possibilità: acquistarne una di Libera alla Bottega dell’Acqua cheta o andare a Vicofaro, la parrocchia di Massimo … Continua a leggere

Pubblicato in diario, migrazioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 4 commenti

Fragili e spaesati

Leggo sul settimanale D, allegato di Repubblica, un toccante articolo di Andrea Mastrolongo, la giovane scrittrice diventata famosa col suo libro La lingua geniale. Andrea parla di suo padre, un uomo sulla settantina, e di tutte le persone più o … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , , , , , | 9 commenti

Vodka

La donna, alta, magrissima, capelli color stoppa, tiene per mano una bambinetta di forse cinque anni. Appena vede l’amica le va incontro e l’abbraccia con grande enfasi. «Come stai, cara? Come ti senti? So quello che provi, ci sono passata … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Bambini

I bambini d’oggi sono diversi dai bambini che c’erano ai miei tempi. I bambini d’oggi ciucciano il latte della mamma fino a un anno e mezzo, due. «È così piccolo!» dicono le mamme attaccandosi al seno dei colossi di 15 … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , | 3 commenti