Grinta

Squilla il mio cellulare: sul display leggo Zia Marietta.Prendo la chiamata e prima che abbia il tempo di dire “pronto” vengo investita dalla voce stentorea della zia.

«Io non riesco proprio a capire cosa ci faccio qui in ospedale, quando la gente si cura il covid anche stando a casa sua!»

«Beh, alla RSA non potevano tenerti, e qui ti faranno la terapia antivirale, e poi, come potresti stare a casa, ti sei rotta il femore, ricordi?»

«Lo so benissimo, ma mi sto annoiando a morte! Quando mi faranno questo benedetto tampone?»

«Sei positiva da soli tre giorni… dovrai aspettare ancora un po’!»

Riattacco dopo averla rassicurata: che grinta, grande Marietta, vedrai che supererai anche questa!

Pubblicità

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Grinta

  1. valy71 ha detto:

    Un abbraccio Marisa, ci sono passata con mia zia, anche se non è andata in ospedale, lo ha avuto due volte e che cosa non mi ha fatto passare. Un abbraccio di pronta guarigione alla zia
    Un caro saluto
    Valeria

  2. Speranza ha detto:

    Se potesse lo ucciderebbe con le sue mani, questo virus!

  3. Kikkakonekka ha detto:

    Me la immagino in RSA che chiede continuamente alle infermiere di essere riportata a casa.

  4. marisasalabelle ha detto:

    “Ma insomma, quando potrò tornare a casa mia!” 😀

  5. newwhitebear ha detto:

    dinamica zia Marietta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...