Notizie dal mondo

Stamattina leggevo sul giornale (Domani, che compro il lunedì perché il manifesto non esce) che il 90% (novanta per cento) degli abitanti della Siria versa in condizioni di estrema povertà. Dopo 11 (undici) anni di guerra quel Paese è un cimitero di città distrutte, case diroccate, macerie. Dopo 20 (venti) anni di guerra e occupazione americana (preceduti da altri anni di guerra e occupazione russa, lo dico per la par condicio) l’Afghanistan è a sua volta un Paese devastato e i talebani sono ancora al potere. L’Iraq, la Libia, praticamente non esistono più. Lo Yemen, nell’indifferenza generale, sta morendo sotto le bombe dell’Arabia saudita e dei suoi alleati.

Altri conflitti ardono o si preparano in altre parti del globo. Questo ovviamente non per sminuire la guerra in Ucraina, ma solo per dire che tutto il mondo, direttamente o indirettamente, è interessato da guerre catastrofiche. La guerra in Ucraina ci colpisce di più perché è vicina e perché è quella che maggiormente ci avvicina al rischio di un conflitto generale e magari nucleare.

Leggo anche che si preparano crisi energetiche e alimentari che rischiano di aumentare in misura notevole il numero già esorbitante delle persone che rischiano la morte per fame (la morte per fame).

Inoltre, se qualcuno se ne fosse dimenticato, abbiamo la crisi climatica alle porte, e dovevamo impegnarci al massimo per quella che con eufemismo orwelliano è stata battezzata “la transizione ecologica”… ma già, c’è la guerra, quindi vai con gas e petrolio, e se non li prendiamo dalla Russia ce li facciamo arrivare dagli Stati uniti, che vuoi che sia; vai col carbone, risantificato in extremis, vai con bombe, mine, esplosioni che quanto a ridurre l’inquinamento e l’effetto serra sono proprio l’ideale.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

29 risposte a Notizie dal mondo

  1. parolealvapore ha detto:

    Applaudo! Tristemente

  2. Evaporata ha detto:

    Ma quelli che ne traggono guadagno lo sanno e se ne fregano. 🤐

  3. Enri1968 ha detto:

    concordo con te, prima o poi ci presenteranno il conto

  4. marisasalabelle ha detto:

    Ce lo stanno già presentando

  5. Kikkakonekka ha detto:

    Questo per far capire la miopia di chi governa i paesi occidentali.
    Hanno sempre pensato solo all’oggi e mai al domani, ed ecco che ora on sanno che pesci pigliare.

  6. wwayne ha detto:

    Questo post conferma la Sua indole pacifista, quindi agli occhi di Federica Cacciola Lei è una di “quelli che fanno le manifestazioni in piazza con le ciabatte, quelli con le bandiere, i concerti di musica balcanica e il sorriso ebete stampato in faccia”. E Lei comprando Domani contribuisce a pagare il suo stipendio.

    • Claudio Capriolo ha detto:

      Io non sono pacifista. Guardando nel passato vedo tante guerre che sono state fatte per, secondo me, motivi sacrosanti. Napoleone, per fare un esempio, aveva capito che libertà, uguaglianza e fraternità si potevano esportare, a quei tempi, solo sulla punta delle baionette. Per i noti motivi Napoleone fallì, e questo fu un guai per tutti, perché le dinastie corrotte e schifose (chiedo scusa per i francesismi) che governavano l’Europa poterono continuare a fare danni per un altro secolo.
      Oggi però la guerra in Europa per come si è configurata mi preoccupa molto. E non mi preoccupa tanto per le conseguenze che può avere sul piano militare e geopolitico, ma appunto per le ragioni cui fa cenno Marisa nel suo articolo di oggi. Per le risorse energetiche che costeranno sempre di più. Per le imprese che a causa di quei rincari dovranno chiudere i battenti creando nuovi disoccupati. Per la crisi alimentare che scoppierà a breve in Africa venendo a mancare il grano che fornivano ucraini e russi, e l’inevitabile ondata di immigrazione che dopo investirà l’Europa.
      Ora, che sia vero oppure no che la guerra sia stata provocata ad arte degli Usa, e che sia vero o no che gli Usa vorrebbero che la guerra proseguisse sine die al fine di indebolire la Russia, è comunque innegabile che le conseguenze di cui sopra saranno pagate dall’Europa in primis, mentre non toccheranno affatto l’America.
      Per questo motivo anche un non pacifista come me oggi si fa un bel po’ di domande.

  7. marisasalabelle ha detto:

    Lo compro solo il lunedì, gli altri giorni compro il manifesto. La bandiera della pace ce l’ho alla finestra, quando vado ai cortei solitamente indosso scarpe da ginnastica, spero che il mio sorriso non sia ebete…

  8. Speranza ha detto:

    Aiuto! Troppe cose che non vanno bene 😌

  9. chiccoconti ha detto:

    E poi, aggiungendo: affidarsi ai paesi come l’Algeria per il gas… Il massimo della stabilità politica e dell’affidabilità, davvero… Ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere

  10. marisasalabelle ha detto:

    Io, come sai, cerco di sorridere sempre, ma certe volte non è facile

  11. recensioni53 ha detto:

    Leggo:”Il comportamento aggressivo costituisce una caratteristica del comportamento e, dal punto di vista evolutivo, è fondamentale per la sopravvivenza degli animali in un ambiente spesso ostile e caratterizzato da risorse limitate. In ambito giuridico, il ruolo dell’ambiente nello scatenare il comportamento aggressivo viene a volte invocato come attenuante nelle fattispecie di reati di violenza.” Insomma o genetico o comportamentale c’è lo portiamo dietro. Abbiamo bisogno di cent’anni non di solitudine ma di pace per, forse, cambiare!!

  12. marisasalabelle ha detto:

    Sì, l’aggressività è una delle componenti dell’essere umano, come degli altri animali. Non dico che una certa, sana aggressività sia per forza un male. Ma quando questa porta all’autodistruzione, o anche alla distruzione altrui…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...