Bianca

Finalmente ce l’abbiamo fatta. Abbiamo un presidente donna. Come, chi. Bianca. Ora non resta che stabilire chi sia la fortunata che risponde a quel nome. Biancaneve non credo, e non tanto perché è un personaggio di fiaba, quanto perché dovrebbe portarsi al Quirinale tutti i sette nani, e quelli chissà che guai che combinerebbero, per non dire che, una volta arrivato il Principe Azzurro, arrivederci e grazie, e ci toccherebbe fare delle nuove elezioni. C’è Bianca Berlinguer, ancora una bella donna, con un cognome un po’ urticante, che non a tutti piace. A meno che non si tratti di Bianca Maria, che se ne frega della decenza, e che ottenne un attestato di benemerenza nientemeno che da Fabrizio De Andrè. Dopotutto abbiamo rischiato di avere un presidente puttaniere, possiamo anche permetterci una presidente puttana, che come dice Nostro Signore, le prostitute e i pubblicani vi precederanno nel Regno dei Cieli.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Bianca

  1. marcello comitini ha detto:

    Come condivido questa tua magnifica ironia. Brava!!

  2. almerighi ha detto:

    Biancaaaa ricordati di chi ti ha voluto bene!

  3. marisasalabelle ha detto:

    Mi sono dimenticata di Bianca di Nanni Moretti…

  4. newwhitebear ha detto:

    forse volevi dire Blanka 😀

  5. wwayne ha detto:

    Come sa, da ieri Draghi ha avviato delle vere e proprie trattative con tutti i capipartiti per farsi eleggere presidente della Repubblica. Ieri sera su Rete 4 Sallusti ha detto che questo è stato un errore, per 2 motivi:

    1) Mentre Berlusconi poteva contare su un pacchetto di voti relativamente sicuri e quindi doveva convincere solo pochi parlamentari, Draghi invece non ha un partito alle spalle, e quindi i 505 voti se li deve conquistare uno per uno: un’impresa nient’affatto semplice.
    2) Adesso che Draghi ha rivelato le sue ambizioni in maniera così spudorata da essersi messo a mercanteggiare con i capipartiti pur di concretizzarle, o diventa presidente della Repubblica o va a casa: infatti sarebbe impensabile che i capipartiti, dopo aver frantumato il suo sogno dichiarato di diventare presidente della Repubblica, il giorno dopo ricominciassero a lavorare con lui gomito a gomito come se niente fosse.

    Sono totalmente d’accordo con Sallusti, in particolare per quanto riguarda il secondo punto: Draghi si è esposto troppo a scendere in campo in maniera così plateale, è stata un’ingenuità incredibile. Nei suoi panni mi sarei limitato a sondare il terreno tramite qualche intermediario, ma non sarei mai andato in prima persona a dire chiaro e tondo a Salvini & company “Se tu mi dai il Quirinale io ti do quest’altro”.
    Anche la Repubblica sulla mossa di Draghi ha espresso un parere sostanzialmente identico a quello di Sallusti, e ha aggiunto un gustoso retroscena: Letta sta facendo fuoco e fiamme anziché Draghi vada al Quirinale. Lo fa perché l’alternativa più accreditata è Casini, un nome che Letta non vuole neanche sentir nominare: un po’ perché piace al suo arcinemico Renzi, un po’ perché Casini è un finto centrista, in realtà nell’animo è rimasto un destro convinto, e quindi Letta vedrebbe la sua elezione come una sconfitta della sinistra.
    Faccio un’aggiunta anch’io: in questo scenario l’elezione della mia pupilla Cartabia è praticamente impossibile. Adesso che Draghi ha rivelato di volere il Quirinale a tutti i costi negarglielo sarebbe uno schiaffo, ma negarglielo per darlo a una sua ministra sarebbe un vero e proprio sputo in faccia, e dubito che i partiti vogliano oltraggiarlo in maniera così umiliante. A questo punto o prendono Draghi o prendono uno che non c’entra niente con lui.
    Le mie considerazioni e quelle di Sallusti la trovano d’accordo?

  6. marisasalabelle ha detto:

    Sono d’accordo con l’analisi di Sallusti: l’ambizione rischia di fregare Draghi che se non dovesse essere eletto Presidente sarebbe costretto a dimettersi anche da premier, rimanendo con un pugno di mosche. Non ho idea di come andrà a finire, la situazione mi sembra molto incasinata. Non ci resta che stare a vedere!

    • wwayne ha detto:

      A Dimartedì Tiziana Ferrario ha appena detto una cosa molto giusta: avviando queste trattative basate sul do ut des Draghi ha svilito il senso stesso delle elezioni per il Quirinale. Infatti quando si sceglie il capo dello stato bisogna fare una scelta che faccia il bene del paese, non che sia funzionale soltanto a coltivare il proprio orticello: di conseguenza Draghi, invogliando i politici a sceglierlo sulla base unicamente di possibili vantaggi personali, ha trasformato in un mercimonio quello che invece dovrebbe essere un momento alto, di profonda riflessione su ciò che è meglio per lo stato al di là degli interessi dei singoli.
      In studio erano presenti anche la Fornero e Sallusti. La Fornero ha dato ragione alla Ferrario; Sallusti invece ha detto che non c’è da scandalizzarsi, perché la politica è “sangue e merda” (cito le sue testuali parole), e quindi è ridicolo aspettarsi che dei fiji de na mignotta come i politici diventino degli statisti tutto d’un botto solo perché c’è da eleggere il presidente della Repubblica.
      Per Lei chi ha ragione, la Ferrario e la Fornero o Sallusti?

      • marisasalabelle ha detto:

        Da un punto di vista ideale, ha certo rafione la Ferrario, ma se si guarda alla “realtà effettuale della cosa” ha ragione Sallusti… L’espressione “la politica è sangue e merda” è stata coniata da Rino Formica, un famoso esponente del PSI

  7. maxilpoeta ha detto:

    avranno visto la fiction “blanca” e ne saranno rimasti così stregati, che pensavano di farla presidente 😁🤣

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...