Protezione

«Tu l’hai già fatta la terza dose?»

«No, non ancora, devono passare sei mesi dalla seconda.»

«Ma il green pass quanto dura?»

«Nove mesi.»

«Ti sbagli: l’hanno portato a un anno!»

«Ti sbagli tu: l’hanno riportato a nove mesi.»

«Ah, comunque c’è tempo. Nove mesi… vediamo… ho tempo fino a marzo.»

«Sì, ma ricordati che dopo sei mesi non sei più protetta.»

«Come, non sono protetta! Ho il green pass!»

«Sì, ma dopo sei mesi…»

«Scusami tanto, il green pass dura nove mesi, no? E quindi fino a nove mesi sono protetta!»

Grande è la confusione sotto il cielo.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Protezione

  1. wwayne ha detto:

    Anch’io trovo incoerente far durare il green pass 9 mesi, se la protezione garantita dal vaccino diminuisce già dopo 6. O meglio, trovo questa decisione incoerente dal punto di vista sanitario, ma ne capisco perfettamente le ragioni dal punto di vista politico: dato che lo stato non può garantire la terza dose a tutti tempestivamente dopo 6 mesi, allunga la durata del green pass fino a 9, prendendosi sostanzialmente 3 mesi di tempo per tappare la falla.
    Tra l’altro per noi docenti toscani questa falla si è già aperta: infatti noi abbiamo fatto la seconda dose a inizio Maggio, e quindi siamo scoperti già da una decina di giorni. Dal 1 Dicembre potranno fare la terza dose tutti gli italiani dai 40 anni in su: i docenti toscani che rientrano in quella fascia d’età sono a posto, per quelli più giovani (me compreso) è concreto il rischio di rimanere scoperti anche oltre il 1 Dicembre.
    Chiariamo: non ce l’ho con Giani che mi ha fatto vaccinare così presto, anzi gli sono molto grato di questo. Ce l’ho con lo stato che stabilisce le priorità in base alle fasce d’età, quando invece il criterio da seguire dovrebbe essere quello del tempo passato dalla seconda dose. Soprattutto per chi (come i docenti toscani) si è vaccinato con AstraZeneca, dato che questo vaccino patisce molto il passare del tempo: Pfizer e Moderna durano 6 mesi, e anche dopo 6 mesi hanno un’efficacia del 42%; AstraZeneca dura 4 mesi, e dopo 4 mesi ha un’efficacia dello 0% (fonte: https://www.lastampa.it/cronaca/2021/11/14/news/il-regno-unito-anticipa-la-terza-dose-cauda-gemelli-utile-per-rafforzare-la-protezione-immunitaria-1.40920130). Speriamo che ai piani alti qualcuno si prenda a cuore il nostro caso.

    E Giorgia mia leader del mio gran partito
    Vinceremo contro tutti e resteremo in piedi
    E resterò al tuo fianco fino a che vorrai
    Ti difenderò da tutto, non temere mai

    Nel cuore mio hai acceso enormi speranze
    E ti rivoterò per darti forza sempre

    Giurò sarò roccia contro il fuoco e il gelo
    Io voterò per te, io sono il tuo guerriero.

  2. marisasalabelle ha detto:

    Chiaramente, la durata del green pass e quella della protezione hanno poco a che vedere l’una con l’altra… tuttavia, via via che la protezione dei primi vaccinati cala, la circolazione del virus aumenta, è inevitabile. Spero per te che arrivi presto il tuo turno, anche le mie figlie si sono vaccinate presto ma solo la più grande, che è dell’81, ha il diritto di prenotare la terza dose. I miei figli maschi invece hanno ancora tempo.
    Menomale che Giorgia può contare su di te che la difenderai da ogni pericolo…

    • wwayne ha detto:

      Più che dai pericoli intendo difenderla da coloro che non hanno colto la bellezza della sua anima, e quindi si ostinano a criticarla. Disapprovare Giorgia è come disapprovare i raggi del sole, l’acqua limpida che scorre nel letto del fiume, la spuma del mare che si infrange sugli scogli: lei è quanto di più bello e più puro possa esserci in natura, e quindi va solo ammirata in estasiato ma rispettoso silenzio, come si fa con i dipinti del Botticelli o le sculture greco – romane. Lei stessa avrebbe potuto fare da modella per una di quelle sculture: sarebbe stata perfetta per impersonare la dea Atena, date le dimensioni dei suoi occhi color del cielo. Grazie per la risposta! 🙂

  3. marcello comitini ha detto:

    Giorgia, mi sembra che qualcuno ti prenda in giro dicendo che ti proteggerà. Ci vuole che qualcuno protegga lui 😂😂!!

  4. Stef555 ha detto:

    9+6:2 dovrebbe essere una proposta di centro!

  5. maxilpoeta ha detto:

    con tutti questi numeri confondono soltanto, avrebbero fatto meglio a mettere la durata del green pass legata al vaccino, se dopo 6 mesi devi fare la terza dose tanto vale far coincidere vaccini e green pass…

  6. wwayne ha detto:

    https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/austria-da-febbraio-vaccino-obbligatorio-per-tutti-e–il-primo-paese-in-europa_41874028-202102k.shtml
    Era ora che nell’Unione Europea qualcuno tirasse fuori le palle e facesse cadere il tabù dell’obbligo vaccinale. Anche Draghi ronza attorno a questa decisione da molto tempo, ma è evidentissimo che finora ha temporeggiato perché non voleva essere l’unico in Europa a farlo: adesso non ha più scuse, quindi forza Mario, tira fuori le palle anche tu! 🙂

  7. marisasalabelle ha detto:

    Dunque, sono in arretrato di alcune risposte, quindi cerco di farlo in un unico intervento.
    Primo punto: le pensioni dei parlamentari: da molti anni fare il parlamentare non è più un impegno verso la società ma un lavoro ben remunerato e quindi è logico che il lavoratore per prima cosa si occupi della sue retribuzione e della sua pensione…
    Secondo punto: la maturità senza scritti. Non credo che occorra dire che la trovo una vera aberrazione. Il fatto che Giorgia Meloni abbia protestato le fa onore, ma bisogna anche ammettere che essendo l’unica all’opposizione, per lei è gioco facile obiettare a qualsiasi cosa il governo proponga.
    Terzo e ultimo: l’obbligo vaccinale. La cosa strana secondo me è che il governo austriaco abbia deciso l’obbligo… ma fra tre mesi! C’è un’emergenza o non c’è? Quanto all’Italia, forse seguirà l’esempio, forse no: lo scopriremo solo vivendo…

    • wwayne ha detto:

      Mi vedo già la scena: Draghi vorrà mettere l’obbligo dai 12 anni in su, Salvini dirà di non volere nessun obbligo per non perdere i voti dei novax, e alla fine si troverà la quadra mettendo l’obbligo solo per i maggiorenni. Come Le ho già scritto in passato, capisco perfettamente che la ricerca del compromesso è una parte ineliminabile della politica, ma quando c’è di mezzo la salute pubblica non dovrebbero esistere compromessi: esiste solo la scelta sanitariamente giusta e la scelta sanitariamente sbagliata, e una volta capito qual è la decisione giusta la si applica, punto.
      Riguardo al fatto che l’Austria abbia rinviato l’introduzione dell’obbligo a Febbraio, a mio giudizio ha preso tempo perché non ha abbastanza dosi per vaccinare subito tutti. Inoltre, c’è da considerare anche l’aspetto psicologico: se il premier austriaco avesse detto di punto in bianco ai suoi novax “Da domani vi infilo la siringa a tutti”, sarebbe scoppiata una rivoluzione; se invece gli dice “Ve la infilo a Febbraio”, gli dà tempo di abituarsi lentamente all’idea fino ad accettarla.

      Ci vorrebbe la Giorgia
      Per poterci risollevare
      Ci vorrebbe la Giorgia
      Per dimenticare il covid
      Ci vorrebbe la Giorgia
      Qui per sempre al mio fianco
      Ci vorrebbe la Giorgia
      Nel dolore e nel rimpianto

  8. marisasalabelle ha detto:

    Ma lo sappiamo veramente qual sia la scelta sanitariamente giusta? Io credo che su certi aspetti, come la vaccinazione per i bambini, ci sia grande incertezza anche in ambito medico. Personalmente la vaccinazione dei bambini la vedo con un certo timore, pensando alle possibili reazioni avverse

  9. marisasalabelle ha detto:

    Riguardo all’Austria, di qui a febbraio, conoscendo i tempi del covid, fanno in tempo ad arrivare al picco e a iniziare la discesa, per cui sinceramente, se credono che il vaccino obbligatorio sia la scelta giusta, non vedo la ragione di rinviarlo

  10. wwayne ha detto:

    Anche i bambini corrono seri rischi di morire se si ammalano di covid (fonte: https://www.corriere.it/esteri/21_luglio_26/covid-indonesia-stanno-morendo-centinaia-bambini-c4a10602-ede8-11eb-b806-66e6aa5ff564.shtml). Di conseguenza, se l’EMA dichiarerà che il vaccino è sicuro dai 5 anni in poi, spero che Draghi salvi i nostri bambini (e di conseguenza il nostro futuro) facendo partire l’obbligo vaccinale proprio da quell’età. Ci spero ma ci credo poco, a causa degli stucchevoli e strumentali mugugni di Salvini di cui ho parlato ieri.

    • marisasalabelle ha detto:

      Non riesco a entrare nell’articolo perché non sono abbonata al Corriere, comunque noto per prima cosa che l’articolo risale a luglio: in questi casi conviene avere notizie fresche, perché la situazione evolve di continuo. In Italia, da inizio pandemia a oggi, i morti per covid minorenni (quindi fino a 18 anni) risultano essere 35, che certo sono sempre una tragedia, non voglio sottovalutarne la portata: si tratterà di vedere se la vaccinazione, che come è noto ha, anche se rari, casi di reazione avversa, è più o meno rischiosa, per questa fascia di età, rispetto alla possibilità di ammalarsi gravemente di covid. Come sai io non sono affatto no vax, ma so che i vaccini usati fin qui hanno degli aspetti di rischio che non vengono, secondo me, chiariti a sufficienza: quello che non vorrei sarebbe che si vaccinassero i bambini, che rischiano molto poco dalla malattia, non tanto per proteggere loro, quanto per proteggere gli anziani. E questo, a mio parere, sarebbe del tutto sbagliato.

      • wwayne ha detto:

        “Vogliono toccare i nostri bambini per parare il culo ai vecchi” è una semplificazione facilona tipica dei novax dalla quale La invito a non farsi influenzare, perché la questione è molto più complessa di così. Ogni persona non vaccinata ha molte più possibilità di infettarsi, e se si infetta può contagiare decine di altre persone: queste decine di contagiati a loro volta passeranno il virus ad altre persone ancora, fino a che inevitabilmente non ci scappa il morto (o il long covid, o la terapia intensiva, o altri mille simpatici regalini del virus). Di conseguenza ogni vaccinato in più (a prescindere dalla sua età) è una grande conquista, perché evita una miriade di contagi, e non solo la morte di qualche vecchio.

  11. marisasalabelle ha detto:

    Generalmente non uso semplificazioni facilone e difficilmente mi faccio influenzare, credo di avere una certa autonomia di giudizio e mi tengo informata, ascoltando voci differenti per non avere una versione univoca delle cose, non solo per quanto riguarda il covid.
    Detto questo, so bene che la questione è complessa, sono certissima che il virus continuerà a circolare ancora e spero che piano piano i suoi effetti si facciano meno gravi, come di solito succede per tutte le epidemie; la recrudescenza che stiamo verificando al momento non è causata dai bambini e neanche (se non in parte) dai famigerati novax, ma dal fatto che il virus circola in tutta Europa e quindi inevitabilmente è tornato anche in Italia, dove pure la percentuale dei vaccinati è alta. Certo, vaccinare aiuta molto, ma purtroppo non risolve, la mia idea comunque è questa: vaccinare sì, ma non chi coi vaccini rischia parecchio.

  12. wwayne ha detto:

    Me la sono presa spesso con i novax, con toni anche molto accesi. Onestamente non credo di aver sbagliato: infatti a mio giudizio, se siamo arrivati a pensare che forse il virus non verrà mai sconfitto, questo è dovuto in buona parte ala loro reticenza a vaccinarsi. Tuttavia, riconosco che anche gli altri fattori da Lei elencati hanno avuto un ruolo decisivo.
    Tra l’altro, parlando della circolazione del virus nel resto d’Europa mi dà l’occasione di affrontare un argomento da me già trattato in passato: la stretta correlazione tra una buona situazione politica e un buon controllo dell’emergenza covid. Anche se Conte sosteneva che il numero dei contagi dipende soprattutto dai nostri comportamenti individuali (ovviamente per discolparsi), in realtà abbiamo visto che avere un bravo leader al comando fa molta differenza quando veniamo investiti da una pandemia. A questo proposito, sono convinto al 100% che la situazione critica della Germania per quanto riguarda i contagi sia una conseguenza diretta del ritiro a vita privata della Merkel, e del vuoto di potere che quest’evento ha causato in quel paese.
    La Merkel era un politico così capace che era finita per diventare un punto di riferimento non solo per il suo popolo, ma per tutta l’Europa. Lo si è visto ad esempio nell’Estate 2020: Conte e Rutte erano impegnati in un durissimo braccio di ferro riguardo alla concessione dei coronabond, e la situazione si è sbloccata solo quando lei si è schierata a favore di Conte. Dopo di lei, a catena hanno dato l’ok anche tutti gli altri.
    Tornando alle vaccinazioni, proprio stamani ho parlato dell’argomento con una mia parente. Lei fa parte del personale sanitario, e nonostante questo le hanno detto che dovrà aspettare fino a metà Dicembre per la terza dose, perché ce ne sono pochissime. Le confesso che questa notizia mi ha gettato nello sconforto: ero convinto che la fase dei vaccini contati fosse ormai alle spalle, invece ci siamo ripiombati in pieno. Continuo a pensare che quest’Inverno sia molto migliore di quello precedente (per capirlo basta confrontare i colori delle regioni attuali con quelli di un anno fa), ma se non facciamo arrivare subito una vagonata di vaccini temo proprio che non resteremo a lungo l’isola felice d’Europa…

  13. marisasalabelle ha detto:

    Guarda che la Merkel è ancora in carica, e che lo sarà fino a che non sarà nominato il nuovo governo! Non credo proprio che la recrudescenza del virus in Germania dipenda dalle sue dimissioni, che par l’appunto non sono ancora operative…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...