In mezzo al guado

E poi, quando inizi a realizzare che forse ci siamo quasi, che stanno smontando le impalcature sul davanti, che la facciata è già tinteggiata di un bel rosa pesca, che le stanze sono imbiancate, che a giorni verrà il parchettista, e certo, sul retro c’è ancora molto da fare, ma dai, ne verremo fuori, ecco che un bel giorno non viene nessuno. Non il muratore, perché oggi piove e fuori non si può lavorare. Non l’idraulico, perché l’hanno chiamato per un’urgenza, non il parchettista perché i listelli di rovere non gli sono ancora arrivati. E ti aggiri sola nella casa vuota, coi pavimenti coperti di teli di plastica, i mobili fuori posto, la polvere dappertutto, e senti nostalgia dei rumori che fino a ieri ti infastidivano: voci, ronzii, colpi, stridori. Amici operai, vi prego, tornate. Non lasciatemi in mezzo al guado!

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a In mezzo al guado

  1. Stef555 ha detto:

    Riflettevo avendo da fare il tetto e imbiancare la mia villona (villina, villana….dipende) quanto si sia evoluto il mestiere di muratore. Mio padre quando si alzava alle 6.00 se pioveva diceva 2 bestemmie e pensava se doveva fare dei lavoretti dentro le case, oggi invece i miei muratori mi hanno mandato su whatsapp ,2 giorni f,a un messaggio dicendomi che non sarebbero venuti perché oggi sarebbe piovuto ! La Chiesa sarà contenta!

  2. Sei fortunata. Hai trovato un’impresa che lavora tutti i giorni. Quella che lavorava a casa mia ha lavorato a settimane alterne per quattro mesi prima di riuscire a ristrutturare un seminterrato di cinquanta metri quadrati. Ormai da te è quasi fatta e in poche settimane. Coraggio!

  3. marisasalabelle ha detto:

    Sì, diciamo che ora che siamo arrivati alle rifiniture i tempi, che finora erano stati piuttosto rapidi, si stanno dilatando… l’idraulico che dà buca per due o tre giorni prima di decidersi a venire, le mattonelle che non arrivano, il parquet ordinato in ritardo… comunque sono fiduciosa, riusciremo a sopravvivere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...