No dottore

Tra un mese ricominceranno le scuole. Le lezioni vere e proprie tra un mese e mezzo, ma prima ci saranno esami, corsi, scrutini, riunioni, programmazione, consigli di classe e collegi docenti, per cui si può dire tranquillamente che manca un mese. Avete trovato nuovi ambienti dove collocare i ragazzi (l’anno scorso si delirava di cinema e teatri e di lezioni itineranti, quest’anno vedo che non se ne ragiona, forse perché si sono rivelati quello che erano: piccoli espedienti per passare qualche ora, ma non certo la soluzione al sovraffollamento dei locali scolastici)? Avete fatto dei lavori nelle scuole, non per dividere le aule già piccole con dei tramezzi e ottenerne di ancora più piccole, ma per adeguare il più possibile gli ambienti alle necessità vecchie e nuove? Avete assunto nuovi docenti per dividere le classi numerose in piccoli gruppi?

No, ma che importa: a scuola andranno solo i bambini vaccinati, con gli insegnanti vaccinati e i bidelli vaccinati, quindi nessuno si ammalerà.

Ma ce la farete a vaccinare tutti i ragazzi di qui a un mese, considerando che il mese di agosto è per definizione un mese in cui non si riesce a combinare nulla? E soprattutto, è davvero opportuno procedere con le vaccinazioni ai minori? Molti Paesi non le fanno perché non sono sicuri che il gioco valga la candela…

Ma certo che la vale! Tutti i ragazzi saranno vaccinati e non potranno contagiare nessuno! La malattia si estinguerà! Abbiamo dosi in abbondanza e le iniezioni le farà personalmente il generale Figliuolo che, facendo parte della Santissima Trinità, ha doti speciali di efficienza e ubiquità.

Ho sentito dire che anche i vaccinati possono contrarre il virus e trasmetterlo…

Sciocchezze da no-vax!

E comunque fino a che circola in giro per il mondo il virus non sarà debellato, ammesso che in Italia si possa realmente vaccinare tutti.

Il resto del mondo si arrangi! Noi siamo gli italiani! Abbiamo anche vinto gli Europei! Prima gli italiani! Italia uber alles! Scusi, signore, ma cos’è questa camicia con le maniche legate dietro la schiena che mi sta facendo indossare a forza?

No dottore
Per favore
Non è urgente
Non è niente
Per un attimo la mente
Mi si è accesa
E qualcosa si bruciò

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a No dottore

  1. Stef555 ha detto:

    Almeno che sia una camicetta , un po’ di glamour Draghetto🙄🙄

  2. marisasalabelle ha detto:

    Magari col logo delle olimpiadi, che è tanto bello…

  3. wwayne ha detto:

    Ieri sera hanno dedicato metà della puntata di In onda a questo tema. Per parlarne hanno scelto l’ospite meno autorevole possibile, Lucia Azzolina. Ascoltandola era possibile notare che sostituirla con Bianchi non è servito a farle fare un bagno di umiltà: infatti ha pronunciato delle frasi deliranti come “Sulla scuola non abbiamo fatto errori, al massimo qualche défaillance”, “Non sono pentita dei banchi a rotelle, sa quanti presidi ce li hanno chiesti?”, e infine “Se non fosse stato per me che ho insistito tanto per fare un concorso nel bel mezzo di una pandemia, quest’anno ci sarebbero state ancora meno immissioni in ruolo”. In pratica il canovaccio che ha seguito è stato lo stesso di quand’era ministro: negare i propri errori anche davanti all’evidenza e ostentare i propri presunti meriti con una protervia davvero stomachevole.
    Tuttavia, un merito ce l’ha avuto davvero: infatti ieri sera ha fatto benissimo a sottolineare che non basta intervenire direttamente sulla scuola per farla ripartire in sicurezza, bisogna intervenire anche su tutti i settori che gravitano intorno alla scuola stessa (uno su tutti il trasporto pubblico). Una conduttrice meno conciliante della De Gregorio le avrebbe fatto notare che la Azzolina non può dare lezioni su questo tema (dato che la sua missione di far ripartire la scuola in presenza è miseramente fallita dopo un mese) e che a potenziare il trasporto pubblico poteva pensarci anche il governo di cui lei era ministro, ma resta il fatto che la Azzolina ha riportato sotto i riflettori quest’atavico problema del nostro paese, e questo le va riconosciuto.
    Comunque mio padre è andato a fare la seconda dose giusto ieri, e mi ha detto che l’hub vaccinale traboccava di ragazzini. Questo significa che il green pass alla Macron, per quanto ammorbidito, è servito a trascinare verso il vaccino una parte di coloro che finora l’avevano snobbato. E meno male che tra loro c’erano tanti ragazzini, perché è proprio questa fascia d’età la meno coperta dalle vaccinazioni: non solo perché sono stati gli ultimi a potersi prenotare, ma anche perché i giovani a differenza dei vecchi raramente sviluppano la malattia in forma grave, e questo aveva portato molti di loro a considerare non necessaria la vaccinazione. Ragionamento cretino, perché vaccinarsi è un dovere non soltanto nei confronti di te stesso, ma anche nei confronti dell’intera comunità. E’ un concetto dannatamente difficile da inculcare in una società egoista al massimo come la nostra, ma così è.
    Inoltre, ho approfondito le dichiarazioni di Fauci a cui facevo riferimento ieri: ha detto che per i vaccinati il contagio da coronavirus è un evento raro, ma se avviene e se si tratta della variante Delta i vaccinati hanno la stessa possibilità di contagiare gli altri rispetto ai non vaccinati. Ecco il video:

    P.S.: Se io fossi stato la De Gregorio, avrei rintuzzato la Azzolina anche su un altro punto: organizzare un concorso nel bel mezzo di una pandemia non è stato affatto un merito. Infatti molti professori che lo aspettavano da ANNI non hanno potuto farlo perché il giorno della prova erano positivi o in quarantena, e a causa di questo hanno perso l’occasione della vita. Certo, poi hanno potuto fare una prova suppletiva qualche mese dopo, ma questo li ha costretti a ristudiare tutto da capo, e ad avere delle domande diverse rispetto agli altri candidati: chissà quanti di loro avrebbero fatto bene la prova vera e propria e hanno fatto male la prova suppletiva. Sentirla rivendicare come un grande merito questo scempio mi ha fatto venire voglia di spegnerle la televisione in faccia.

  4. marisasalabelle ha detto:

    L’Azzolina è davvero un’emerita cretina… mi è venuta anche la rima involontaria. Sui trasporti sono d’accordissimo, solo che non volevo allungare troppo il post. Io come sai sono favorevole alla vaccinazione, ma ci sono due punti importanti:
    1. si insiste tanto sulla vaccinazione anche per avere una scusa per non affrontare i veri e grossi problemi legati alla scuola e ai mezzi di trasporto
    2. sui giovani e i ragazzi ci sono tanti punti interrogativi e solo il nostro Paese è partito a razzo col “vacciniamoli tutti”. Spero che un domani non ci se ne debba pentire.
    Per tutto il resto sono d’accordo con te (compresa la follia del concorso che però, mi sembra di ricordare, tu all’epoca avevi salutato con entusiasmo)

    • wwayne ha detto:

      Mi suscitava entusiasmo il fatto che lo stato avesse finalmente deciso di combattere seriamente il precariato nelle scuole con ben 2 concorsi (uno straordinario per i precari storici e uno ordinario per i novellini). Ad essere sbagliata non era l’idea (che era anzi lodevole), ma la tempistica: bisognava aspettare che fosse passata l’emergenza. La gatta frettolosa fa i gattini ciechi: evidentemente la mamma della Azzolina non le ha mai detto questo proverbio. Grazie per la risposta! 🙂

  5. Ehipenny ha detto:

    Pensare che di noi universitari neanche si parla, green pass o non green pass? Lezioni in aula o in cortile? Esami in presenza o da casa? Ma il ministro esiste o è un ologramma?
    Comunque la camicia la vedo bene col logo a torta delle squadre olimpiche, se fai 30 almeno fai 31 😁

    • marisasalabelle ha detto:

      L’università in Italia la stanno facendo morire in una maniera vergognosa

      • wwayne ha detto:

        Con il covid però l’Italia se la sta cavando alla grande: basti pensare che il Brasile oggi conta 963 morti contro i nostri 18. Dato che il Brasile ha il quintuplo dei nostri abitanti, se noi fossimo messi come i brasiliani di morti ne avremmo quasi 200, altro che 18.
        So bene che mettersi a paragone con uno stato gestito da Bolsonaro significa voler “vincere facile”, quindi faccio anche altri esempi: oggi il Regno Unito conta 29.622 nuovi casi, la Francia 24.309, l’Italia 6.619. Siamo davvero un grande paese.

      • marisasalabelle ha detto:

        Diciamo pure che siamo in ritardo di qualche mese su Francia e Gran Bretagna, e che magari a settembre e ottobre avremo noi più casi e loro saranno in discesa… è una pandemia, non c’è da essere bravi o non bravi. La gestione italiana non è stata eccellente e la Lombardia ha tuttora il record mondiale (MONDIALE) di morti in rapporto alla popolazione

  6. wwayne ha detto:

    Ah, ma che la Lombardia fosse in mano ai peggiori politici possibili è stato chiaro fin dall’inizio della pandemia.
    Comunque ho letto sul Fatto quotidiano che la Cartabia sta troncando i rapporti con Comunione e Liberazione, perché ha capito che ha delle ottime chances di diventare l’erede di Mattarella ed è consapevole che i legami con quella specie di loggia massonica potrebbero essere un ostacolo nella sua corsa per quella poltrona. Appena ho letto quell’articolo mi sono brillati gli occhi: la sola idea di avere una paladina della famiglia tradizionale come capo dello stato mi fa toccare il cielo con un dito. Se poi oltre a Cartabia presidente avessimo anche Meloni premier, allora sì che il nostro paese diventerebbe ancora più grande. Il futuro appartiene a queste grandi donne, e noi dobbiamo affidarci con fiducia alla loro saggia guida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...