Grazie Libia

Grazie infinite, cara guardia costiera libica, per come salvi i migranti in mare

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Grazie Libia

  1. quarchedundepegi ha detto:

    Sarò orbo ma non vedo come picchiano i migranti. Mi chiedo però perché raggiungono l’inferno libico per rischiare la morte in mare e arrivare in Italia a “vivere” per modo di dire.
    Gli stati da dove partono, se sono messi così male, non potrebbero essere redarguiti?
    Cosa ci sta a fare il “PALAZZO DI VETRO”?
    Sarò infantile… non credo però che le condizioni di vita che troveranno in Italia siano rispettose della dignità umana… specie ora che i poveri aumentano… o non è vero… vacci a capire.
    Buona Domenica.
    Quarc

  2. marisasalabelle ha detto:

    Le persone che picchiano si vedono nel gommone dietro la nave.
    Comunque è risaputo che la guardia costiera libica, un’invenzione creata per togliere agli europei la responsabilità dei salvataggi in mare, è feroce e non salva, lascia annegare o riporta nelle carceri. Tutto questo è ben documentato. Ovviamente anche l’Europa ha le sue responsabilità, come per i migranti respinti sui Balcani o al confine con la Francia etc.
    Che cosa poi spinga la gente a migrare, a parte il fatto che è una caratteristica umana da sempre, è complesso: in alcuni casi si scappa da guerre o persecuzioni, in altri casi dalla miseria, a volte si affrontano rischi e sofferenze solo per migliorare la propria vita.

    • quarchedundepegi ha detto:

      So che la guardia costiera libica non conosce il comportamento umano. Comprendo chi fugge da guerre e persecuzioni; non comprendo, oggi che coi telefonini ci si può raccontare tutto, come si possa pensare di migliorare la propria vita se in definitiva si passa le giornate, per esempio, a chiedere la carità davanti all’entrata dei supermercati…
      Buon Pomeriggio domenicale.
      Quarc

  3. luisa zambrotta ha detto:

    Se fuggono, pur conoscendo i pericoli di ogni genere del viaggio e la precarietà della loro vita in Italia, ciò che lasciano alle spalle deve essere terribilmente più atroce

  4. E’ la vergogna d’Europa…una vergogna immemore delle dolorose ripercussioni di decenni di politica coloniale… risorse derubate, dittatorelli finanziati e foraggiati dalle nazioni “civili” e c’è ancora chi si chiede perché? Un abbraccio solidale nuova amica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...