Una straordinaria performance

Ieri Beppe Grillo si è esibito in uno dei suoi numeri più riusciti. È davvero un grande attore e ha saputo interpretare in modo estremamente efficace il ruolo di un padre completamente fuori di testa, aggressivo e maleducato, uno di quei machi de’noantri, che urlando e sbavando e pestando i pugni sul tavolo difende suo figlio dall’accusa di stupro. Il realismo della sua interpretazione era tale che sembrava di averlo davanti agli occhi, quel padre rozzo e violento, talmente accanito nel proteggere il sangue suo da rivelare il suo primordiale maschilismo, la sua diffidenza nei confronti delle donne, la stessa negazione del concetto di violenza sessuale.  Esilarante la sua ricostruzione della scena di uno stupro di gruppo come un momento di sano divertimento da parte di alcuni simpatici ragazzi. Sembra incredibile al giorno d’oggi, eppure esistono ancora persone così, persone che se il maschio infila il suo coso dentro una donna, indipendentemente dal suo consenso, non fa altro che esercitare il suo diritto, e che se una donna viene violentata magari non desiderava altro da tutta la vita. Esistono individui che la pensano in questo modo, e Beppe, anche se forse ha calcato un po’ la mano, ha avuto il merito di ricordarcelo. Per questo gli siamo grati per la sua eccezionale performance.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Una straordinaria performance

  1. wwayne ha detto:

    Il lavoro che ha svolto per tanti anni Le ha fatto toccare con mano a quali abissi di autoumiliazione possano giungere i genitori che sono disposti a tutto pur di proteggere i loro figli. Minimizzare anche le colpe più gravi è uno degli errori in cui questo tipo di genitori incappa più spesso. Per fortuna esistono anche dei genitori che riescono a mantenere un minimo di obiettività, e che sono i primi a punire i figli quando se lo meritano.
    P.S.: Forse il genitore che più di tutti si è autoumiliato davanti a me è stata la mamma di un alunno che ho avuto fino all’anno scorso. Il figlio aveva copiato un compito da Internet, e l’aveva copiato da capo a piedi, non qualche parola qua e là. Io, prevedendo che la mamma avrebbe fatto fuoco e fiamme, oltre a mettergli 2 motivai il mio voto scrivendo per esteso il link a cui il ragazzo aveva attinto, e attaccai al compito una stampa della pagina web in questione con una spillatrice. Ovviamente la madre venne a protestare a ricevimento, e anche dopo che le avevo mostrato queste prove inconfutabili ebbe il coraggio di dire che il figlio non aveva copiato da Internet. Quando un genitore arriva anche a negare l’evidenza pur di perorare la causa del figlio non è solo un pessimo avvocato, ma anche un pessimo genitore e un pessimo essere umano.

  2. marisasalabelle ha detto:

    Anche a me è successa la stessa cosa… addirittura tre ragazzi avevano copiato lo stesso tema da internet, e naturalmente negarono a spada tratta, fino a che uno dei tre non disse: via, ragazzi, s’è fatto una cazzata, ammettiamolo…
    Ma il caso di Grillo è molto più grave perché Grillo non è solo un padre che difende suo figlio, è un personaggio pubblico, un uomo politico…

    • wwayne ha detto:

      A mio giudizio il suo peso politico è sempre stato sopravvalutato. Agli inizi del Movimento era Casaleggio a manovrare tutto da dietro le quinte, poi dopo la sua morte sono emerse altre figure ancora a rosicchiare il potere di Grillo: prima Di Maio, adesso Conte.
      Sul peso mediatico che le sue parole possono avere invece sono d’accordo: se un personaggio pubblico insinua dubbi su chi denuncia uno stupro e minimizza le colpe di chi lo compie di fatto lo legittima, e questa è l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno.
      Comunque sullo stupro c’è da sempre un clima di diffidenza attorno alle vittime e di insopportabile giustificazionismo nei confronti dei carnefici: ad esempio, non si contano più le volte in cui ho sentito la frase “Lei l’avrà provocato”, oppure “Lei se l’è cercata, se non andava a giro in minigonna non le succedeva nulla”. Speriamo che le reazioni furiose alle parole di Grillo possano invertire la tendenza. Grazie per la risposta! 🙂

  3. Il Mal di Leggere ha detto:

    Questa vicenda mi ha messo una rabbia allucinante.
    Ti ammiro per l’ironia con cui riesci a parlarne, io non ci riesco. Però mi hai regalato un po’ di leggerezza quindi grazie!

    • marisasalabelle ha detto:

      No, è spaventoso. Però potevo scegliere tra: non parlarne; scrivere il solito pippone indignato; trovare un modo alternativo per dire quello che penso, e ho scelto questa strada, che probabilmente mi è più congeniale. Comunque un video di una violenza inaudita.

  4. quarchedundepegi ha detto:

    L’interessante è che, indirettamente essendo i 5 stelle una sua “creazione”, siamo un po’ governati da lui. Sono loro il partito più importante in parlamento… non più nella testa dell’italica gente… quindi… NON PIÙ DEMOCRAZIA… ma AUTORITARISMO.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

  5. Stef555 ha detto:

    Un’ulteriore discesa ormai come ha scritto Cronin “…le stelle stanno a guardare”

  6. marisasalabelle ha detto:

    Già… sembra che non riescano a fare altro, da un po’ di tempo in qua…

  7. Se già avevo dei dubbi – e tanti – sulle qualità di questo individuo, ora mi sento serena nel dire che è un emerito imbecille.

  8. Ehipenny ha detto:

    L’ho visto ieri in televisione e mi sono spaventata, la rabbia con cui parlava è qualcosa che dovrebbe farci pensare. Ma d’altronde uno che ritiene strano denunciare uno stupro dopo 8 giorni è riuscito a fondare un partito, quindi di cosa ci stupiamo?

  9. Il fondo è più in fondo spesso di quel che si possa pensare. Pure nella peggiore delle ipotesi.

  10. marisasalabelle ha detto:

    Non solo: non è detto che siamo arrivati veramente al fondo!

  11. endorsum ha detto:

    i nodi prima o poi vengono al pettine, ma mi preoccupa quanti si sentiranno legittimati nello stesso tipo di esternazioni, a più livelli (essere contro la donna non passa mai di moda, in nessun ambiente)

  12. elettasenso ha detto:

    Davvero incredibile uno spettacolo orrendo

  13. fulvialuna1 ha detto:

    Se questo è un capo di partito…

  14. marisasalabelle ha detto:

    Ogni commento è superfluo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...