Eran trecento

300. Come gli Spartani alle Termopili, come i volontari di Carlo Pisacane sbarcati a Sapri. Pensandoci, nessuno dei due paragoni sembra portar bene…

Trecento esperti per decidere come utilizzare i soldi del Recovery Fund. Mi immagino la riunione plenaria, sicuramente online, con lo schermo del computer diviso in 307 quadratini (perché oltre ai 300 esperti ci saranno 6 manager e Lui, il nostro PCDM).

«Dunque, signori, il momento è grave. Sapete tutti di che cosa si tratta. C’è una gran quantità di soldi da spendere, e da voi mi aspetto delle proposte per utilizzarli al meglio. Qualcuno ha un’idea?»

Uno sventolio di mani alzate dai quadratini dello schermo.

«La sanità è prioritaria! Propongo di dotare di tendine in plastica translucida con decorazioni di pesciolini tutte le docce di tutti gli ospedali italiani.»

«Sì! Bravo!»

«Parli bene, tu, tuo cugino le produce! E allora sai che ti dico? Mio nipote si sta specializzando in cattedre smontabili e lavagne pieghevoli, per ottimizzare lo spazio nelle aule scolastiche!»

«Io propongo la distribuzione a pioggia di bonus per l’acquisto di pattini a rotelle. Un modo estremamente innovativo per andare a scuola senza congestionare i mezzi pubblici e senza inquinare!»

«E il bonus pedicure, allora? Sapete com’è importante avere cura dei propri piedi. Mia sorella estetista non fa che ripetermelo…»

«Piano, piano, signori esperti: una proposta alla volta. Sarete tutti esauditi. I soldi ci sono… ci saranno, forse. Segretaria, prenda nota per favore.»

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Eran trecento

  1. poetella ha detto:

    eccomeseimalfidata!
    (ma come diceva qualcuno… A pensar male si fa peccato, ma il più delle volte… ci si azzecca! cit.)
    😦

  2. marisasalabelle ha detto:

    Sono malfidata, lo so, ma tu ci potresti giurare che non andrà così?

  3. luisa zambrotta ha detto:

    Deliziosamente sarcastica!!!

  4. mi sa che è tristemente vero…..
    ….

  5. Ehipenny ha detto:

    Mi stai facendo morire dalle risate hahahahaha! E il brutto è che non si può escludere che non vada così

  6. marisasalabelle ha detto:

    Vedo che siete tutti d’accordo con me…

  7. wwayne ha detto:

    Ricordo che una volta vidi un’intervista a James Woods. Gli fecero una domanda su C’era una volta in America, e lui disse a proposito di Sergio Leone: “Quello che più mi colpiva era il fatto che lui fosse in grado di pensare per cento. Molte mansioni che di norma i registi delegano alla troupe lui le svolgeva personalmente, e ne traeva dei risultati molto migliori di chi in quei compiti era specializzato. Se metteste insieme cento ottimi professionisti e provaste a fargli fare tutto ciò che Leone faceva da solo, non raggiungereste comunque i suoi risultati e il suo genio.”
    Queste parole mi sono tornate in mente leggendo il Suo post. Conte ha assunto la bellezza di 300 persone per decidere come spendere i soldi del Recovery Fund, quando invece ne sarebbe bastata una sola: Giorgia Meloni. E lei a sua volta non avrebbe contattato dei professoroni che non sanno nulla del paese reale, ma fruttivendoli e macellai, partite IVA e disoccupati. Loro sì che saprebbero come fare per far finire quei soldi nelle tasche dei cittadini anziché in quelle di chi è già ricco sfondato. Mi auguro che questo sia anche l’obiettivo di Conte.

    • marisasalabelle ha detto:

      Mah! Come ben sai, non condivido il tuo entusiasmo verso Giorgia Meloni. Per quanto mi riguarda, non le affiderei certo l’incarico di decisora per il Recovery Fund. Quanto ai soggetti che chiami in causa, certo, ognuno di essi ha le sue ragioni e molti hanno anche ricevuto qualche aiuto (o “ristoro”, come ora si usa dire), ma secondo me ci vorrebbe un vero progetto, che riguardasse il futuro del nostro Paese, ambiente, scuola, sanità, infrastrutture, e non solo sgravi fiscali o bonus biciclette!

      • wwayne ha detto:

        In verità alcuni dei settori da Lei nominati sono già stati potenziati: la sanità per ovvi motivi, ma anche la scuola, dato che sono in cantiere 2 concorsi (uno dei quali già partito e poi interrotto per la pandemia). Anche per l’ambiente Conte ha detto di voler fare qualcosa, ma essendo lui un incoerente reo confesso a questa dichiarazione non do un briciolo di credito.
        Sulle infrastrutture invece non si è fatto nulla, a meno che non si voglia considerare l’incremento di 50.000 bus un deciso miglioramento del problema dei trasporti. Onestamente non mi spiego questo immobilismo su un aspetto che invece dovrebbe preoccupare molto il governo, dato che è proprio sui mezzi pubblici che si creano gli assembramenti più paurosi. Magari tra un’ostrica e l’altra un giorno a Conte verrà in mente anche questo problema. Grazie per la risposta! 🙂

  8. maxilpoeta ha detto:

    chissà dove andremo a finire! Speriamo bene che da questi teatrini esca qualcosa di buono per tutti…

  9. marisasalabelle ha detto:

    Speriamo ma… ci credo poco!

  10. recensioni53 ha detto:

    Di solito le riunioni piene di persone mascherano scelte già prese da pochi a tavolino. Ma forse anche questo scenario è frutto di…….. Ottimismo!

  11. tramedipensieri ha detto:

    Io proporrei invece una bella catapulta per chi, come la capra ad esempio, non indossa la mascherina…
    che dici? …costa troppo?

  12. marisasalabelle ha detto:

    No, penso che sia un oggetto abbastanza economico… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...