Orari

Il governo ha già deciso: Natale con due ore di anticipo per non violare il coprifuoco. Tanto Gesù Bambino è piccolo e l’orologio non lo sa leggere. Il cenone della Vigilia verrà servito alle 17.30, così gli ospiti se ne potranno andare prima delle 21, dopo aver brindato e scartato i regali; stessa cosa per l’ultimo dell’anno. Il 2020 finirà tre ore prima, tanto è stato un anno di merda e nessuno lo rimpiangerà; anche la Befana ha deciso di cambiare orario e scenderà nelle nostre case alle 16 esatte del 5 gennaio, mi raccomando, siate puntuali.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Orari

  1. Ebbene, per quest’anno anche voi in Italia avrete orari nordici! 😉

  2. marisasalabelle ha detto:

    Diventeremo tutti finlandesi…

  3. Olga ha detto:

    Orari nordici come dice Italia e Finlandia!

  4. marisasalabelle ha detto:

    Almeno loro hanno le renne!

  5. wwayne ha detto:

    Il prode Eugenio affonda le mani nel greto del fiume, le raccoglie a coppa e se le porta alla bocca, ansioso di assaporare l’acqua fresca che gli scende giù nella gola. Stille di sudore gli imperlano la fronte, rivoli di sangue percorrono le sue membra dalle spalle fino ai sandali, macchie di fango e di sangue nemico tingono la sua corazza. Dopo aver soddisfatto la sua sete recupera le forze all’ombra di una quercia, consapevole che il prossimo attacco contro il dirus Conte potrebbe essere quello decisivo. Le sue mani tremano di eccitazione al pensiero di poter calare la spada sul suo elmo lucente: se riuscisse a fracassarlo e a farlo rotolare sotto gli zoccoli dei cavalli, a quel punto la sua fronte, rimasta priva della protezione del bronzo, sarebbe un facile bersaglio sia per lui che per le amazzoni Meloni e Ceccardi, sempre pronte a far scoccare i loro dardi micidiali contro il capo dell’esercito nemico. Per lui odioso come le porte dell’Ade è l’uomo che occulta una cosa nel suo seno e ne dice un’altra: questa è la ragione della malevolenza che prova per il dirus Conte. Ma come gli ha detto il capo della cavalleria De Luca, deve imparare a dominare questa rabbia, o sarà lei a dominare lui. Riflettendo su queste parole, si addormenta infine all’ombra della quercia.

  6. maxilpoeta ha detto:

    ah ah ah ah ah esilarante questo post, troppo simpatico! 😉 Quest’anno sarà così, tutto in anticipo, speriamo solo di non finire noi in anticipo… 😉

  7. marisasalabelle ha detto:

    Finirà lui, non noi! Se ne andrà alla fine, e speriamo che il suo successore ci porti in dono qualcosa di meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...