Maradona

Buon compleanno Maradona: un amore senza fine | Linkazzato.it

È morto Maradona. Io non sono un’appassionata di calcio, quando vedo sul teleschermo quei prati verdissimi costellati di omini che corrono di qua e di là, io veramente non ci capisco nulla. Non lo dico per snobismo: per me le partite sono tutte uguali. E nonostante ciò, persino io so riconoscere la grandezza di Maradona. Non solo il più grande giocatore di tutti i tempi, ma un personaggio, un eroe, un mito. La sua vita, le sue imprese, sono epiche, al pari di quelle di Achille e di Odisseo. Anche le sue cadute, com’è ovvio. Perciò non sopporto quei moralisti della domenica che hanno cominciato a riempire il web di commenti sferzanti.

«Tutto questo chiasso per un cocainomane!»

«Non è stato un uomo esemplare, aveva un pessimo rapporto con le donne, ha sparso figli dappertutto!»

«Nella giornata contro la violenza sulle donne i tg si aprono su Maradona!»

«Con tutte le povere persone che ogni giorno muoiono di covid, tutto questo chiasso per Maradona è inopportuno!»

Cari moralisti, è morto Maradona. Un uomo amatissimo, venerato, che ha fatto palpitare, gioire, piangere milioni di persone. Possiamo combattere la nostra battaglia contro la violenza sulle donne, possiamo addolorarci per i poveri morti di covid, ma possiamo anche addolorarci per la scomparsa di un grandissimo calciatore. Fatevene una ragione.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Maradona

  1. wwayne ha detto:

    Anch’io ho dedicato un post a uno dei miei calciatori preferiti: https://lapinsu.wordpress.com/2015/02/04/grazie-di-tutto-iakovenko-guest-post/

  2. marisasalabelle ha detto:

    Molto divertente! 🙂

  3. quarchedundepegi ha detto:

    Credo che in una situazione come questa ci sia la via di mezzo.
    È stato un fantastico calciatore ma, come uomo non ha brillato.
    C’è quindi la via di mezzo che avrebbero sicuramente saputo trovare i nostri progenitori latini.
    Certo che, da quello che vediamo, possiamo comprendere come il calcio sia la cosa più importante… in assoluto.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

  4. marisasalabelle ha detto:

    Sì, certo, il calcio è uno straordinario business e una passione per milioni di persone… comunque, quando muore qualcuno di veramente popolare, i media gli dedicano sempre moltissimo spazio. Il fatto che nella vita Maradona fosse uno scombinato secondo me non deve influire nell’apprezzamento del suo talento: quanti uomini sregolati, scorretti, a volte seriamente biasimevoli, sono stati grandissimi artisti, scrittori, attori… L’uomo ha i suoi difetti, l’arte li trascende, e molte persone che umanamente possiamo considerare manchevoli hanno dato tanto all’umanità con la loro opera. In questo, secondo me, che pure non amo il calcio, un grande calciatore non è da meno di un grande artista in qualsiasi altro campo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...