Colours 2.0

Questo pomeriggio, alle ore 16, nuova riunione tra governo e presidenti di regione per decidere i nuovi colori da adottare. In lizza fucsia, verde petrolio, terra di Siena bruciata.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Colours 2.0

  1. Nonna Pitilla ha detto:

    ahahahaahahh i colori al potere!

  2. marisasalabelle ha detto:

    Strega comanda colore… era un gioco che si faceva quando ero bambina!

  3. wwayne ha detto:

    L’adozione di ben 21 criteri in base ai quali una regione va “colorata” in un modo anziché in un altro serviva a dare un’idea di oggettività: se rispetti questi parametri vai in questa fascia, se non li rispetti vai in un’altra. Se invece Conte si riunisce con i presidenti di regione per decidere, allora vuol dire che la “colorazione” non è per niente oggettiva, anzi ha un discreto margine di arbitrarietà. E questo non va bene, perché una decisione così importante andrebbe presa sulla base di dati di fatto incontrovertibili, non in base a quanto un governatore è bravo a puntare i piedi o a blandire il presidente Conte.
    Del resto l’Italia è fatta così: ci sono le regole, ma anche le contrattazioni; c’è la via maestra, ma anche la scorciatoia; ci sono le porte chiuse, ma anche le finestre aperte. Questa flessibilità è molto comoda per i furbi, ma è seccante per tutti gli altri, che vorrebbero regole certe, chiare e non aggirabili. Nel caso del presidente Conte aggiungerei anche non rimangiabili, data la frequenza con cui viene meno a una promessa anche solo pochi giorni dopo averla fatta: indimenticabile ad esempio la volta in cui disse che le scuole restavano aperte perché erano un asset fondamentale per il paese, e una settimana dopo chiuse tutte le superiori.
    Conte ha giustificato quest’atteggiamento dicendo che sarebbe stupido mandare il paese a sbattere solo per rimanere coerente con se stesso: a questa linea di difesa rispondo che se lui non riesce a rimanere coerente con quanto dice allora dovrebbe stare più zitto, e fare delle promesse solo quando è certo al 100% di poterle mantenere. Ma stare più zitto vorrebbe dire passare meno tempo davanti alle telecamere, e per il nostro Narciso sarebbe una tortura insopportabile.

  4. marisasalabelle ha detto:

    Conte apre bocca solo per dare aria ai denti. E sì, sono sicura che colori e relative conseguenze vengano decise ascoltando più i capricci dei vari capetti che non i dati oggettivi. Vedremo domani di che colore ci sveglieremo…

  5. poetella ha detto:

    propongo anche marrone cacarella…
    che ne dite?

  6. Alla fine torneremo a essere arcobaleno 😂

  7. maxilpoeta ha detto:

    chissà cosa decideranno? Qua fra un decreto e un altro ormai arriviamo al Natale, speriamo bene, prima di tutto che passi il virus, e poi che ci sia una ripresa convincente…

  8. marisasalabelle ha detto:

    Ogni giorno è una sorpresa! Pare comunque che vogliano aprire una “finestra” per permetterci di comprare i regali di Natale, contagiarci tutti e tornare in quarantena…

  9. eleonorabergonti ha detto:

    Mi sa che con il periodo che si sta vivendo uno dei colori che potrebbe predominare è il verde, nel senso che di soldi ce ne sono pochi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...