Il Santo

Sapevo del Santo. Si chiamava Giuseppe Moscati, era un medico, è stato canonizzato da Giovanni Paolo II. A Napoli, nella chiesa del Gesù Nuovo, c’è una statua di bronzo che lo rappresenta, e una cripta che contiene centinaia di ex voto, cuori d’argento, arti e organi interni, madonne e santi, tutti d’argento, e quadri, pergamene, santini. Io ci sono stato quando ero alle superiori, in gita scolastica, ma non ho detto a nessuno che quell’ometto di bronzo era un mio antenato, altrimenti sai quanto mi sfottevano.
«Si dice che il nonno Felice, da piccolo, sia stato…»
«Sulle ginocchia del Santo. Lo so, mamma.»

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il Santo

  1. marisasalabelle ha detto:

    Gli eroi degli Ingranaggi sono pieni di parenti illustri… 😉

  2. wwayne ha detto:

    Io a Napoli sono stato una volta sola, negli ultimi giorni del 2018. Di positivo ricordo soltanto una pizza favolosa, mangiata alla pizzeria Sorelle Bandiera. Per il resto non è stato un soggiorno piacevole, perché come sa sono un maniaco della pulizia, e quindi per me nuotare nel sudicio di una città sporchissima come quella è stata un’esperienza da dimenticare.
    In compenso mi trovo molto bene con i napoletani e i meridionali in generale, perché sono molto più affettuosi, socievoli e solari rispetto agli abitanti del Nord e Centro Italia.
    Riguardo al Suo antenato, vi accomuna “l’assoluta e incondizionata dedizione alla cura degli ultimi”. Con la differenza che ai tempi di Giuseppe Moscati questa era vista come una virtù, in questi tempi di cattivismo imperante invece procura solo insulti (soprattutto se gli ultimi in questione sono migranti).
    Salvini è stato accusato di aver instaurato lui questo clima, ma io ritengo che una persona sola, per quanto influente dal punto di vista mediatico, non possa aver creato da zero questa situazione: come Le ho già scritto in un Suo vecchio post, la mentalità del “Cazzi loro” ha preso piede nella nostra società ben prima dell’ascesa di Salvini, e quindi lui è un frutto di quest’albero avvelenato, non il contadino che l’ha piantato nella testa degli italiani.
    Lo stesso PD, anziché combattere questo clima, l’ha avallato con le politiche di Minniti, che tutt’oggi vengono rivendicate con orgoglio dai piddini ogni volta che li si accusa di stare a braccia conserte davanti agli sbarchi.
    Consoliamoci pensando che Giuseppe Moscati a quasi cent’anni dalla morte è ancora amatissimo, mentre Minniti è già scomparso dalla scena, e Salvini rischia seriamente di seguirlo a ruota. Verranno rimpiazzati da altri politici orgogliosamente cattivi? Ai posteri l’ardua sentenza.

  3. marisasalabelle ha detto:

    Carissimo, ti ringrazio per l’elogio ma non credo proprio di avere una dedizione assoluta e incondizionata. Tu mi sopravvaluti! Sono sempre stata idealmente dalla parte degli ultimi, dei poveracci, ma le mie azioni sono state sempre modeste, limitate: tuttora il mio grande spendermi per la causa dei migranti si risolve in qualche ora settimanale di volontariato! Credimi, conosco persone molto più dedite di me.
    Riguardo a Napoli, indubbiamente è una città disordinata e caotica, quasi tutte le grandi città sono abbastanza sporche, in compenso è molto bella pur nella sua decadenza.
    Sono d’accordo con te sul ruolo relativo rivestito dai singoli nell’ispirare buoni o pessimi sentimenti e comportamenti nelle masse: se gli italiani fossero stati di animo buono e generoso, altruista e accogliente, Salvini non se lo sarebbero filato neanche un po’. Sono anche periodi ciclici: quando ero ragazza io, nei famigerati anni ’70, un salvini-pensiero non avrebbe attecchito!

  4. Complimenti!!!!!!!! 😘🙏🙏

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...