Telefono senza fili

«Pronto, Marisa? Sono Carlo…»

«Oh, zio! Come stai?»

«Bene, bene! Ho saputo che è uscito il tuo nuovo libro.»

«Sì, è uscito proprio ieri!»

«Lo voglio comprare, ma non so com’è intitolato.»

«Gli ingranaggi dei ricordi.»

«Aspetta che me lo scrivo. Gli imbranati dei ricordi…»

«No, zio: Gli ingranaggi.»

«Gli ingannati…»

«Gli ingranaggi!»

«Allora: Gli ingranati dei ricordi.»

«No, zio: Gli ingranaggi. In-gra-nag-gi.»

«Ho capito, non sono mica sordo. Allora, vado in libreria e mi faccio dare: I ricordi ingarbugliati. Va bene?»

«Va bene, zio. Mi raccomando, poi fammi sapere se ti è piaciuto!»

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Telefono senza fili

  1. luisa zambrotta ha detto:

    Dialogo delizioso
    Grazie per avermi riportato alla mente il gioco della mia infanzia

  2. marisasalabelle ha detto:

    Le interpretazioni dello zio erano sublimi… 😉

  3. fulvialuna1 ha detto:

    Più ingarbugliato di così! 🙂 W gli zii.

  4. marisasalabelle ha detto:

    Specialmente quando sono un po’ sordi…

  5. Gufo a molla ha detto:

    AHAHAH mitico, dovresti farti raccontare come è andata la scena in libreria!

  6. marisasalabelle ha detto:

    Quando lo saprò, farò il resoconto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...