La mi’nonna

Oggi è ricominciata la scuola. In tutta  Italia, per tutti, assolutamente, ci hanno ribadito per settimane intere. Ricomincia per 5,6 milioni di studenti, annunciano trionfalmente oggi, quando in Italia gli studenti sono circa otto milioni e mezzo, e quando i cinque milioni e sei sono abbondantemente sovrastimati. Il presidente Conte ha accompagnato suo figlio “fino all’ultimo miglio”, e io mi domando in quale città italiana la distanza tra casa e scuola si misuri in miglia. Ha specificato inoltre che quell’ultimo miglio gliel’ha lasciato percorrere da solo: un chilometro e 855,325 metri, mica poco. Quanto a me, non ho figli né nipoti da accompagnare a scuola, menomale. Verso le nove sono uscita e passando davanti a un bar coi tavolini all’aperto ho visto una combriccola di quattro mamme che facevano colazione insieme, finalmente libere dalla presenza dei figli, sentimento che io capisco benissimo: anche io e mia sorella il primo giorno di scuola andavamo a prenderci un caffè in santa pace.

«Misurare la temperatura a casa! Sì, la mi’nonna!» ha detto una. In pistoiese stretto, questa espressione significa all’incirca “neanche per sogno”.

«Al mio, poi, la febbre non viene mai!» ha commentato un’altra.

Auguri e buona ripartenza a tutte e tutti.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a La mi’nonna

  1. luisa zambrotta ha detto:

    🍀 🤞 🍀 🤞 🍀 🤞 🍀

  2. Speranza ha detto:

    Noi sardi aspettiamo di vedere l’effetto che fa ai continentali 😉

  3. poetella ha detto:

    “Sì, la mi’ nonna!” rende perfettamente l’idea!
    🍀 🤞 🍀 🤞 🍀 🤞 🍀🍀 🤞 🍀 🤞 🍀 🤞 🍀🍀 🤞 🍀 🤞 🍀 🤞 🍀🍀 🤞 🍀 🤞 🍀 🤞 🍀

  4. wwayne ha detto:

    Conte ha imparato da Salvini che oggi per un politico è fondamentale passare per un “uomo del popolo”: di conseguenza deve mostrarsi continuamente all’opera in delle faccenduole di poca importanza, che proprio per la loro semplicità danno l’impressione di un politico rimasto umile e vicino alla gente. Salvini lo fa soprattutto in campo gastronomico, sventolando il fatto che mangia sempre piatti poveri pur potendosi permettere caviale e champagne ad ogni pasto; Conte invece lo fa accompagnando il figlioletto a scuola personalmente. Ha scelto di comportarsi così perché sa che mettendo in mostra il suo lato paterno dà un’impressione di dolcezza oltre che di semplicità, e questo fa sciogliere tante italiane dal cuore tenero. Poi ci sono quelli che non si fanno infinocchiare da questa propaganda grondante melassa, e sono abbastanza lucidi da capire che l’azione di Conte non solo non è tenera, ma anzi è da condannare, perché ha strumentalizzato il suo stesso figlio per aumentare il proprio consenso.
    P.S.: La fidanzata di Salvini invece se ne infischia di apparire come una finta umile, e anzi gode come un riccio nel presenziare a tutti gli eventi più esclusivi: non a caso ha trascinato il fidanzato alla prima della Scala e al Festival del cinema di Venezia. Salvini sa benissimo che facendosi vedere in questi salotti buoni si rovina l’immagine da “uomo del popolo” da lui faticosamente costruita a suon di panini al salame e alla Nutella, ma evidentemente è troppo innamorato per dirle di no.
    E’ comunque in buona compagnia, dato che anche la Raggi ha fatto l’errore clamoroso di presenziare alla prima del teatro dell’Opera. Nel suo caso la cosa ha fatto ancora più scalpore, perché lei appartiene ad un partito anti – casta, e quindi dagli eventi riservati alle élites dovrebbe stare lontana chilometri e chilometri. Ma evidentemente l’idea di sfilare sul red carpet con il vestito buono solletica troppo il suo ego.

    • marisasalabelle ha detto:

      Conte ha un grande seguito tra le donne perché è un bell’uomo, anche se due anni di potere hanno ottenuto il risultato di gonfiargli il viso, come già accadde a Renzi e a Berlusconi, non so se per semplice “vitaccia”, tra un impegno e l’altro, mangiando male e dormendo peggio, o perché queste persone si imbottiscono di “roba” per sostenere il ritmo e lo stress, e per questa sua aria rassicurante e melliflua, questa sua arte di parlare a lungo senza dire niente. Io non lo apprezzo affatto, in primis per la sua stupefacente giravolta da amico e sodale di Salvini a severo censore di quest’ultimo, Conte è a mio giudizio un uomo vuoto che si può riempire di qualsiasi contenuto, così non mi sorprenderebbe vederlo un domani trasformarsi in Fratello d’Italia, Radicale, Marxista-leninista e tutto il possibile e l’immaginabile…

      • wwayne ha detto:

        Quando governi insieme a qualcuno devi dare l’imprsessione di essere in sintonia con lui, altrimenti dai una cattiva impressione ai cittadini e infondi coraggio all’opposizione. Di conseguenza, non biasimo Conte per aver digerito senza fiatare tutte le porcate di Salvini, da quelle più grosse (i 5.000 euro di multa per chi osa salvare la vita a un migrante) alle più piccole (i rosari ostentati ad ogni piè sospinto). Casomai sono molto più imperdonabili gli errori commessi all’inizio dell’epidemia, soprattutto se (come sembra) il governo ha saputo in anticipo rispetto ai cittadini quant’era seria la situazione. Ma va detto che anche quest’errore è stato parzialmente compensato da ciò che ha fatto in seguito, tenendo calmi gli animi in un momento difficilissimo e ottenendo un trionfo su tutta la linea nelle altrettanto ostiche trattative con l’Unione Europea. Grazie per la risposta! 🙂

      • marisasalabelle ha detto:

        Eh, sì, certo… ma nessuno è obbligato a governare con alleati interscambiabili e a piacere a tutti… esiste una cosa che si chiama spina dorsale, a casa mia

  5. Nonna Pitilla ha detto:

    la mi nonna!! e la mi zia!!! …non era per te…. ahahhahaahah
    bellissimo pezzo conciso come piacciono a me!

  6. mocaiana ha detto:

    Che il problema siano per lo più i genitori lo si sa da molto tempo…ma questa, data, la situazione, è agghiacciante!

  7. fulvialuna1 ha detto:

    Da noi scuole chiuse…si aspetta dopo le elezioni…intanto il caos ancora regna sovrano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...