Studia

Silvano_Fedi

Mercoledì 29 luglio, nel 76° anniversario della sua morte e nell’anno centenario della nascita, al partigiano pistoiese Silvano Fedi è stato riconosciuto il titolo di “cittadino illustre”. A premere per questo riconoscimento è stata la sezione locale dell’ANPI, che ha effettuato una raccolta di firme: il consiglio comunale poi ha deliberato e finalmente la cerimonia, che avrebbe dovuto svolgersi il 25 aprile (giorno della nascita del lungimirante Silvano) ma che è stata posticipata per via del Covid. A presiedere la seduta il molto decorativo sindaco Alessandro Occhiblù Tomasi, Fratello d’Italia, già Casapound, che si è trovato nella, forse, sgradevole condizione di dover elogiare pubblicamente un eroe della parte avversa alla sua. Bisogna riconoscere però che si è comportato bene, senza alludere minimamente al fatto che a lui i partigiani e il 25 aprile non sono mai andati tanto a genio.
«Siamo orgogliosi di conferire a Silvano Fedi la cittadinanza onoraria di Pistoia» ha detto poi, intervistato a TVL. Onoraria? Silvano Fedi era pistoiese, la cittadinanza ce l’aveva già. Studia, Tomasi.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Studia

  1. Nonna Pitilla ha detto:

    ahahaha forse non lo voleva come effettivo cittadino di Pistoia! … brava come sempre e sottile….

  2. marisasalabelle ha detto:

    Forse era quell'”illustre” che non riusciva ad andargli giù…

  3. Paola Bortolani ha detto:

    un sindaco di Casapound? Non ti invidio

  4. marisasalabelle ha detto:

    Era di Casapound… poi è passato a Fratelli d’Italia. È stato un grande smacco per Pistoia, da sempre antifascista… Frutto (tanto per cambiare) di una grossa spaccatura all’interno del PD. Si sono fatti guerra tra di loro e ha vinto la destra.

    • wwayne ha detto:

      Non è solo questo: tanti comuni toscani stanno passando alla destra più estrema, dai più piccoli come Cascina a quelli più grandi e prestigiosi come Massa e Pisa.
      Ci sono poi dei comuni che non sono passati da un estremo all’altro, ma hanno comunque manifestato un palese disamore per la sinistra: basti pensare a una città storicamente rossissima come Livorno, che per prima decise di tradire la sinistra dopo decenni votando per il Movimento 5 Stelle. Era un lampante campanello d’allarme, che la sinistra sottovalutò alla stragrande: magari, se i piddini si fossero allarmati già allora, gli altri comuni sopra citati avrebbero fatto altre scelte.
      Le ragioni di questo disamore mi paiono evidenti: da protettori del popolo basso e del proletariato gli uomini di sinistra si sono trasformati in proni esecutori dei diktat dell’Europa, perciò gli operai li hanno abbandonati. E sono passati a votare (non a caso) dei partiti che all’Europa mostrano il dito medio ogni volta che possono.
      Ovviamente un altro fattore che ha alienato le simpatie degli elettori è l’insopportabile supponenza e altezzosità con cui gli uomini di sinistra si rapportano a chi non la pensa come loro, dandogli sistematicamente di stupido e/o di ignorante. Mi sento profondamente insultato dal discorso (sentito pronunciare mille volte dalle loro bocche) per cui chi è intelligente e acculturato vota a sinistra, invece gli allocchi che non sanno fare 2 + 2 e non hanno mai letto un libro in vita loro si lasciano turlupinare da Salvini e votano per lui. Ma come vi permettete? E soprattutto, non vi rendete conto che sentendovi parlare in questo modo gli indecisi votano tutti Salvini solo per farvi dispetto?

  5. marisasalabelle ha detto:

    Senza dubbio l’involuzione del PD, un partito già nato molto male e costantemente peggiorato, ha contribuito a disamorare le persone; aggiungo che dopo 72 anni di amministrazione PCI-PD un cambio era forse necessario; inoltre uno dei motivi della sconfitta di Bertinelli è stato, a detta di molti, il suo carattere poco affabile e la sua caratteristica di intellettuale un po’ spocchioso; tuttavia non sono contenta del passaggio a destra e non stimo Tomasi, che in questi anni non ha certo brillato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...