Drastico

Siccome non ho un vero e proprio giardino, non ho nemmeno un vero e proprio giardiniere. Ma siccome nel mio cortile davanti e in quello sul retro ci sono delle piante e cresce l’erba, due o tre volte l’anno prendo in prestito il giardiniere dei miei vicini. È un uomo selvatico, che non ho mai visto vestito con niente più di un paio di pantaloncini corti, estate e inverno, e che parla un pistoiese strettissimo. Con la mia vicina ha un rapporto conflittuale: una volta sentii lei urlare «Va’ via! Va’ via e non tornare! Non ti voglio vedere mai più!» e temetti per l’incolumità della donna. Mio Dio, non la starà violentando…
Seppi in seguito che si trattava di un diverbio relativo alla posizionatura di certe ortensie.
Stamattina, al ritorno dalla mia attività di volontariato, vedo che il cortiletto davanti a casa è cosparso di rami di oleandro con tanto di fiori rosa. Mio Dio, cosa sta succedendo? È lui, il giardiniere selvaggio, che sta abbattendo con grande entusiasmo tutte le mie piante.
«Che fai?»
«Ho parlato col tu’ marito. M’ha detto di sfoltire!»
«Ma… sfoltire non significa distruggere…»
«O tu vedrai! Se voglio abbassar queste rame, bisogna che le tagli al piede! Lo vedi che tronchi che hanno? Lo vedi che diramazioni?»
«Ma se le tagli al piede, poi restiamo senza nulla…»
«O che vuol’che sia! Un’altr’anno questa… se la taglio qui – e indica la base dell’albero fronzuto – se la taglio qui un’altr’anno è bell’e cresciuta di nuovo come prima!»
E va giù con l’accetta.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Drastico

  1. A volte va fatto proprio cosi’…rassegnati Marisa. 🙂

  2. La diatriba delle ortensie. Potresti avere l’incipit di un giallo.

  3. Alessandro Gianesini ha detto:

    Ti confermo che nel giro di un anno l’oleandro è tornato folto quasi come prima (era enorme, ingestibile) 🙂

  4. Libera-mente ha detto:

    Qualche anno fa potai i miei oleandri nani da sola, presi talmente gusto nel tagliare di qua e di la che solo, a fatto compiuto, realizzai di non aver lasciato quasi nulla. Per fortuna l”anno dopo erano bellissimi e molto più folti. Penso che a settembre li sottoporrò allo stesso trattamento, mi sembra ne abbiano bisogno.

  5. marisasalabelle ha detto:

    Per mia fortuna il giardiniere si è impietosito e me ne ha lasciato un po’…

  6. Alidada ha detto:

    veramente si dovrebbero potare ad ottobre… povere ortensie. Mi piace qui da te ..mi piace molto…tornerò 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...