Cialtroni

Quello che mi domando è perché si debba per forza essere così cialtroni. Definire “innovativi” dei seggiolini in plastica con mensola posizionabile, che esistono da secoli, probabilmente perfino Adamo ed Eva ne avevano uno ciascuno nel Paradiso terrestre. Indire una gara d’appalto subito smentita dai costruttori che dichiarano impossibile produrre una tale quantità di queste postazioni (tre milioni, nientedimeno) di qui a un mese. Definire “non innovativi”, “tradizionalisti” i dirigenti che dicono no, grazie, preferiamo il banchetto a tavolino, dove si possono sistemare molte cose e c’è spazio per lavorare, con una bella sedia come Dio comanda. Infine, all’obiezione “ma le rotelle non inciteranno i ragazzi a spostarsi in continuazione, disattendendo il distanziamento e rischiando perdipiù di farsi male”, si risponde: no problem, basta bloccare le ruote!

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola, virus e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Cialtroni

  1. auacollage ha detto:

    Magari si inserirà l’uso del monopattino nei corridoi (sempre che il costruttore principale sia parente o socio di un politico) così il contatto tra studenti sarà più rapido.
    Forse il seggiolino, innovativo, magari con chiusura a tempo del tavolino che blocca lo studente al suo posto, sarà fornito di rotelle e “sensore apertura bagno” nel caso lo studente abbia dei bisogni corporali.
    Ma che si vergognino. Mia cara: “cialtroni”, a parer mio, è molto, troppo educato. Evito gli improperi che, naturalmente fluirebbero dalle labbra, di fronte a codesti str…..

  2. marisasalabelle ha detto:

    Modestamente… 😉

  3. poetella ha detto:

    Torno a dire: come so’ felice d’essere in pensione!

  4. cristinabia ha detto:

    Io sono tanto abbattuta per questo, vedo ancora tante piccole resistenze di eccellenza nelle nostre scuole, come si fa a non avere voglia di lavorarci attivamente? Come si fa a non aver voglia di affrontare i problemi reali della scuola?

  5. wwayne ha detto:

    La Azzolina ha parlato di queste criticità anche ieri su La7. Il conduttore le ha fatto notare che il banco monoposto aveva una base d’appoggio molto più ristretta rispetto al banco tradizionale, e quindi uno studente del liceo classico non avrebbe potuto appoggiarci sopra l’enorme dizionario di Greco + il foglio della versione da tradurre. La risposta della Azzolina è stata: “No problem, gli forniamo un tablet con la versione digitale del dizionario dentro”. Il conduttore l’ha incalzata ribattendo che non si può garantire un tablet per alunno a tutti i licei classici d’Italia, e lei ha risposto dicendo: “Ma no, l’abbiamo già fatto durante la didattica a distanza”.
    Ora, la Azzolina è stata una docente, quindi sa benissimo che le scuole non hanno certo un tablet per alunno, e neanche un tablet per classe. Sa che non ci sono i fondi per garantire una cosa del genere, e che non varrebbe neanche la pena farlo, perché la maggioranza di quei tablet verrebbe rotta o rubata alla prima occasione. Nelle scuole più difficili potrebbe anche venire usato come arma contundente. Di conseguenza quando ha detto che ci sarà un tablet per ogni alunno (anzi, che ha già fornito un tablet per ogni alunno) stava fornendo un quadro della situazione molto più roseo di quello reale.
    Come ha detto Lei nel Suo post, ha fatto la stessa cosa quando ha detto che tra un mese lo stato fornirà alle scuole 3 milioni di banchi monoposto. Anche in quel caso dubito che lei lo stesse pensando davvero, perché basta avere un po’ di senso della realtà per capire che un mese non basta neanche per chiarire chi vincerà l’appalto per costruirli. Poi andranno costruiti, poi andranno consegnati scuola per scuola… insomma, sarà grassa se saremo arrivati in fondo alla cosa per Settembre 2021, non 2020.
    La domanda è: perché la Azzolina cerca disperatamente di far credere che vada tutto bene? Teme di essere sostituita? E’ in campagna elettorale permanente come il suo nemico Salvini? Vuole semplicemente rassicurare gli alunni e le relative famiglie? Spero che non sia giusta l’ultima ipotesi, perché quando gli studenti torneranno a scuola a Settembre e si renderanno conto che le cose non stanno proprio come diceva la ministra le manderanno tutti gli accidenti possibili e immaginabili.
    Le giro la domanda: secondo Lei perché la Azzolina sta dicendo tutte queste cose da libro dei sogni?

  6. recensioni53 ha detto:

    Mi intrometto:secondo me proprio non se ne rende conto…………………………….!

  7. luisa zambrotta ha detto:

    … mi sembra di essere in una bella scena da teatro dell’assurdo…

  8. marisasalabelle ha detto:

    Non ho idea del motivo per cui Azzolina dica in continuazione assurdità (è vero: è proprio teatro dell’assurdo!). Penso che da un lato lei sia un’incompetente, dall’altro cerchi, come immagina wwayne, di rassicurare le famiglie e di fornire un quadro positivo della realtà; in terzo luogo, penso che non potendo o non volendo fare le cose che realmente servono (assumere docenti, assumere personale ATA, cercare veri spazi alternativi e adattarli…) si cerchino le soluzioni improvvisate, che sembrano risolvere il problema: le aule sono piccole, gli insegnanti sono pochi, il personale è stato duramente ridotto, eccetera… ma abbiamo i banchi innovativi, uau!
    C’è sempre un’altra ipotesi da tenere in conto: che Azzolina o qualcun altro abbia un cognato/cugino/congiunto che lavora nella produzione dei banchi a rotelle…

  9. Paola Bortolani ha detto:

    L’ultima che hai detto … e il fatto che fermarsi ai banchi per risolvere il problema della scuola, mi sembra quantomeno irresponsabile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...