Quattro amici

Il primo a morire per il Covid, nella provincia di Pistoia, è stato Baldino, e anche l’unico che io conoscessi, anche se solo di vista: era il suocero di mio nipote. È successo intorno alla metà di marzo. A lui è toccato il calvario di tutti, in quel bruttissimo periodo: i sintomi, il ricovero in ospedale, la terapia intensiva, la morte. Senza poter vedere le sue figlie, senza che loro potessero abbracciarlo, senza funerale. Addirittura le due sorelle, che abitano in due comuni diversi, non si sono potute rivedere per due mesi.
La storia di Baldino ha acquisito una certa notorietà anche nazionale perché a ruota si sono ammalati e sono morti altri tre anziani, amici suoi, coi quali passava i pomeriggi a giocare a carte al circolo del suo paese, la Ferruccia. Eravamo quattro amici al bar… hanno titolato, con grande originalità, diversi quotidiani a caccia di notizie curiose.
Ieri cìè stata una messa commemorativa. Quando sono arrivata nel piazzale della chiesa, sebbene mancasse un quarto d’ora all’inizio della cerimonia, l’interno era già pieno e la gente prendeva posto su delle sedie collocate all’esterno. Sono entrata per un momento: su ogni panca sedevano due persone, una in cima e una in fondo, alcuni occupavano alcune sedie ai lati della navata, nessuno era autorizzato a stare in piedi. Tutti, dentro e fuori, erano doverosamente protetti da mascherine. Sulla soglia però qualcuno faceva capolino e a un certo punto si è formato un piccolo assembramento. Dall’altare, il prete ha iniziato a gridare sbracciandosi:
«No! No! Non potete stare lì! Fuori! Fuori, ho detto!»
Ha percorso la navata come una furia, cacciando chi a suo parere occupava una postazione abusiva, buttando fuori il gruppetto che insisteva a stare sull’uscio. Io sono riuscita a prender posto all’estremità di un banco. Nel timore di essere cacciata in malo modo mi sono fatta piccola piccola. Il prete mi è passato accanto senza degnarmi di un’occhiata. Poi la messa è cominciata.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, virus e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Quattro amici

  1. Nonna Pitilla ha detto:

    Hai descritto davvero bene una situazione che forse è capitata spesso!

  2. marisasalabelle ha detto:

    Non lo so… è la prima messa alla quale vado dopo il lockdown. Capisco la preoccupazione del parroco, però poteva essere un po’ più gentile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...