La gemma del Cardinale de’ Medici

La gemma del Cardinale de’ Medici, di Patrizia Debicke van der Noot (TEA, 2019), è un avvincente romanzo storico ambientato sul finire del XVI secolo alla corte di Ferdinando I de’ Medici, granduca di Toscana. Il 19 ottobre 1587 Francesco I, fratello maggiore e predecessore di Ferdinando, muore in circostanze sospette, seguito a ruota dalla moglie, Bianca Cappello: malaria? avvelenamento?
Da qui prende le mosse la Debicke per tracciare un affresco della vita alla corte medicea, degli intrighi e delle congiure, dei delitti compiuti o tentati, non senza uno sguardo alle vicende che si svolgono fuori dal Granducato e fuori dall’Italia in quegli anni tormentati. C’è la guerra “dei tre enrichi” in Francia, c’è l’imperatore Rodolfo II, c’è il re cattolicissimo Filippo II che tenta di reprimere la rivolta olandese e prepara l’invasione dell’Inghilterra con la sua Invincibile Armata. Trascinato da un ritmo incalzante e da una narrazione asciutta ed efficace, il lettore si trova immerso nella Storia, vista da vicino: impara a conoscere i maneggi e le trame dei potenti, a capirne il punto di vista, ad apprezzare i grandi personaggi storici visti nel loro privato, nelle loro abitudini, nel modo di vestire e nei gusti in fatto di cibo o di sesso. Nello stesso tempo fa conoscenza con un’infinità di figure minori, tratteggiate con cura, alcune di comprovata esistenza storica, altre frutto dell’inventiva dell’autrice, ognuna dotata di caratteristiche proprie e ognuna indispensabile allo svolgersi dell’azione, cui porta il proprio tassello. Una cura particolare è data alla descrizione, mai pesante, delle dimore sontuose dei potenti, ma anche di quelle semplici o miserabili, come una certa casetta di via de’ Cerchi… e degli abiti indossati dai nobili dell’epoca: uno sfavillio di velluti, sete, broccati, uno scintillio di gemme e metalli preziosi, un trionfo di calze colorate, mantelli svolazzanti, maniche a sbuffo, colletti pieghettati, che ci faranno rimpiangere di non essere vissuti nel Millecinquecento!

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, leggere, romanzo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a La gemma del Cardinale de’ Medici

  1. Nonna Pitilla ha detto:

    Non lo conoscevo! Grazie

  2. marisasalabelle ha detto:

    Se ti piace il romanzo storico con una venatura di giallo, se ami il Rinascimento, se sei una fan dei Medici, allora è il tuo libro!

  3. Libera-mente ha detto:

    Grazie sembra molto interessante!

  4. È bellissimo leggere le tue recensioni, le tue riflessioni, i tuoi commenti… bravissima!

  5. fulvialuna1 ha detto:

    Messo in lista! Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...