Buone notizie

Buone notizie. Il Covid non esiste più. Anzi, non è mai esisitito. L’hanno inventato i giornali, anzi, l’hanno inventato le multinazionali del farmaco per farci comprare i vaccini, anzi, l’hanno inventato quelli che producevano mascherine e nessuno le comprava.
«Ma i morti?»
«Via! Ogni giorno muore qualcuno, nel mondo, no?»
«Ma le terapie intensive intasate, le case di riposo piene di moribondi, i camion dell’esercito… »
«Nient’altro che set cinematografici!»
«Ma come… io credevo… e allora il nonno di cosa è morto?»
«Di vecchiaia, no? Di cosa vuoi che sia morto!»

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, virus e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Buone notizie

  1. Nonna Pitilla ha detto:

    magnifico!! quasi realtà, l’ironia è il sale della vita!

  2. marisasalabelle ha detto:

    Sono contraria agli allarmismi eccessivi, ma anche al negazionismo di certi soggetti… occorrerebbe un po’ di sangue freddo, non diventare paranoici ma nemmeno negare l’evidenza. Comunque il povero cittadino tra tutte queste voci contrastanti non so come faccia a districarsi…

  3. Ulrich Vedder ha detto:

    Non si districa minimamente. D’altra parte, nella società attuale, non esiste qualcosa che possa avvicinarsi al concetto di realtà (ammesso che esista come concetto).
    Nell’epoca della finzione totale il dubbio è la via della misura.

  4. wwayne ha detto:

    Non è un problema soltanto della società attuale, già nel 900 Pirandello denunciava l’inesistenza di un’unica verità valida per tutti. Il problema è che questo relativismo viene spesso usato a sproposito: ad esempio, quando qualcuno scrive qualcosa che è oggettivamente una stronzata e qualcun altro glielo fa notare, l’autore risponde con una frase del tipo: “Tu la pensi così, io la penso cosà e la mia opinione vale quanto la tua”. No bello caro, hai scritto una stronzata punto e basta.
    Lo stesso vale per gli insulti: quando un leone da tastiera scopre che per un insulto scritto con leggerezza su Internet potrebbe venire trascinato in tribunale, subito si affanna a negare l’evidenza, e scrive qualcosa del tipo: “L’insulto non era rivolto a te, anzi non era neanche un insulto, sei tu che l’hai interpretato così”. No bello caro, era un insulto bello e buono, e non c’è spazio per altre interpretazioni.

  5. marisasalabelle ha detto:

    Una cosa è il relativismo pirandelliano – è vero che non esiste una verità valida per tutti – d’altro canto lui calcava un po’ la mano, aveva il gusto del paradosso; un’altra cosa sono i dati oggettivi, alcuni dei quali sono inamovibili. Se per esempio io dico: la seconda guerra mondiale è iniziata il 1° settembre 1939 e uno mi dice: è una tua opinione, invece secondo me è iniziata il 2 giugno 1946, è chiaro che contra factum non valet argumentum; su certe altre cose, viceversa, ne sappiamo poco e quindi non possiamo stabilire cosa sia vero e cosa no. La faccenda del virus è tra queste: virologi ed epidemiologi in disaccordo quasi su tutto, dati manipolati, fake news, complottismo, paranoia… forse tra vari anni ci avvicineremo un po’ di più a capire com’è veramente andata!

    • wwayne ha detto:

      Anche secondo me il fatto che fior di virologi siano in disaccordo su tutto dimostra che di questo virus non ha capito nulla nessuno. La sua indecifrabilità, la facilità con cui si trasmette e la violenza con cui si scatena sul corpo umano lo rendono un nemico davvero molto temibile: di conseguenza, gli allarmismi eccessivi a cui Lei accenna in un commento qui sopra a mio giudizio non sono eccessivi affatto.

      • marisasalabelle ha detto:

        Ci sono persone che hanno paura pure della propria ombra e questo per me non è un bene. Quello che vedo è che dopo una fase molto virulenta, qui da noi il virus sta oggettivamente arretrando, perciò, sia pure con prudenza, trovo giusto riprendere la propria vita; non sappiamo se tornerà o no, ma non ha senso farsi paralizzare dalla paura.

      • wwayne ha detto:

        Io aspetto il 17 di Giugno per cantar vittoria: dal 3 di Giugno i lombardi avranno licenza di infettare tutta Italia e il virus ha un tempo di incubazione di 14 giorni, quindi dobbiamo attendere quella data per avere un quadro chiaro della situazione. Nel frattempo, buona festa del 2 Giugno anche a Lei! 🙂

  6. quarchedundepegi ha detto:

    È chiaro che se cerchiamo di fare chiarezza, tutto ciò che sembra chiaro… diventa scuro… o ci rendiamo conto che la chiarezza non esiste.
    Non rimane che fare gli scongiuri… anche se non serve a niente.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

  7. marisasalabelle ha detto:

    Buon pomeriggio anche a te!

  8. chiccoconti ha detto:

    Che poi si sa che il virus l’hanno portato i coccodrilli delle fogne di New York in fuga dal set cinematografico dove si simulava l’allunaggio e dove stavano cercando di farci credere che la terra non è piatta

  9. recensioni53 ha detto:

    Credo che sarebbe anche importante rileggere la storia che da già le giuste indicazioni di base per affrontare queste epidemie che ciclicamente investono l’uomo. Le misure da mettere in campo, i tempi di permanenza dei virus, i ritorni dei contagi hanno valenze generali molto indicative. Ma ci si dimentica sempre di tutto, l’uomo non ha memoria…..

  10. marisasalabelle ha detto:

    Bisogna considerare, però, che le più recenti epidemie globali sono state la Spagnola 100 anni fa e l’Asiatica nel 1951… da allora tante cose sono cambiate nel modo di affrontare le malattie, per fortuna, tanto che col Covid, per ora, ce la siamo “cavata” con qualche centinaia di migliaia di morti, mentre le due pandemie citate sopra mieterono un numero assai maggiore di vite umane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...