La natura umana

La mia amica Pia, che è una studiosa infaticabile, una marxista di ferro e una femminista transizionale, oltre che una profonda conoscitrice del pensiero di Michel Foucault, mi dice sempre che non devo dire “l’uomo”, “gli esseri umani”, “la natura umana”. Intanto, dire “l’uomo” è sessista, e su questo non ci piove. Gli esseri umani non esistono come entità, esistono le persone, che sono tutte diverse le une dalle altre. Da buona foucaultiana ama parlare di “corpi” più che di “persone”. Infine: la natura umana non esiste, è una costruzione. Inoltre sostiene che esprimersi con tali cliché è profondamente reazionario. Probabilmente ha ragione, ma confesso che ci sono casi in cui mi vien fatto di pensare: gli esseri umani hanno tendenze pericolosamente suicide; l’aggressività è una caratteristica dell’uomo, la violenza è profondamente radicata nella natura umana, così come la guerra. Sono reazionaria, vittima di stereotipi? Può darsi. Ma conosco bene la storia…
Questo sia detto a proposito delle recenti vicende che vedono protagonista il buon Donald Trump e le sue brillanti iniziative.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La natura umana

  1. wwayne ha detto:

    Sapevamo fin dal momento della sua elezione che Trump avrebbe combinato un gran casino. Il fatto che i suoi collaboratori (in particolare la figlia Ivanka) siano riusciti a tenerlo a bada per 3 anni aveva generato in alcuni l’illusione che questo pericolo fosse scampato per sempre; io invece non ho mai smesso di pensare che non sarebbero riusciti a tenerlo imbrigliato in eterno. Detto questo, non condivido la psicosi di chi urla a gran voce il timore di un terzo conflitto mondiale: è già successo che gli americani bisticciassero con i mediorientali, e se la guerra mondiale non scoppiò allora non vedo perché dovrebbe scoppiare adesso.

  2. marisasalabelle ha detto:

    Non si sa mai quali possano essere le conseguenze di certe azioni, in ogni caso, anche se non si trattasse di un conflitto mondiale, ci sarà sicuramente un inasprimento della situazione in un Medio Oriente che è già distrutto da anni di guerre e ci saranno sicuramente altri attentati… insomma, non è certo una di quelle azioni che “rendono il mondo un posto migliore” come agli americani piace dire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...