L’omino

Ormai ho imparato a conoscerlo, l’omino che viene tutti i mercoledì in libreria. È un anziano grassoccio, sempre intabarrato in giaccone, sciarpa, cappello e guanti. Viene di mercoledì, perché il mercoledì a Pistoia è giorno di mercato. Fa un giro tra le bancarelle e poi svolta in via dei Cancellieri e si affaccia in libreria.
«Sono io! Mi riconosce?»
«Certo che la riconosco: venga!»
Gli piacciono i libri di storia, soprattutto quelli sulla seconda guerra mondiale. Consulta lo scaffale dell’usato, tira fuori un volume dopo l’altro.
«Questo ce l’ho! Anche questo! Questo pure ce l’ho, ma in edizione economica, e non riesco a leggerlo… lo prenderei, ma costa troppo…»
Il prezzo dei libri usati dipende da una serie di variabili: le condizioni, la data di pubblicazione, la maggiore o minore reperibilità. Ci sono dei libri usati che costano più dei nuovi, ma non è questo il caso di quelli che interessano al mio cliente.
Guardo all’ultima pagina, dove ho segnato a matita il prezzo.
«Questo viene dieci euro.»
«No, no, è troppo. Mi faccia un po’ di sconto. Cinque: le do cinque.»
«Otto. Meno di otto euro non glielo posso fare.»
«Allora, per otto euro mi dia anche quest’altro. Tutt’e due per otto euro.»
«Non posso. Se li vuole tutti e due mi deve dare almeno quindici.»
«Ah, no, è troppo, non ce la posso fare. E poi la mi’moglie il che dice?»
Dopo una lunga trattativa ci accordiamo per dodici euro.
«Vuole un sacchetto?»
«No, no! Li devo nascondere, sa, perché se no la mi’moglie…»
E svelto se ne infila uno in una tasca del giaccone e l’altro tra il maglione e la camicia.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, libreria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a L’omino

  1. wwayne ha detto:

    Trattare sul prezzo non è una piccineria. Trattare sul prezzo e scaricare la colpa sulla moglie per uscirne puliti sì. Come al solito Lei è stata bravissima nel dare una chiave di lettura ironica ad una vicenda che, raccontata da qualsiasi altro, avrebbe ispirato reazioni più negative che positive.

  2. lallaerre ha detto:

    mi fa tenerezza quest’omino che deve nascondere i libri alla moglie…

  3. marisasalabelle ha detto:

    Anche a me fa tenerezza però è troppo tirchio… così all’ennesima richiesta di supersconto gli ho detto: metta da parte un po’ di soldini e quando ce li ha torni a comprare il libro! 🙂

  4. marisasalabelle ha detto:

    Tanto l’omino è sempre lo stesso…

  5. marisasalabelle ha detto:

    E a complicare il tutto, i Saviane sono due: Sergio e Giorgio… Il mare verticale è di Sergio

  6. marisasalabelle ha detto:

    Oops… ho sbagliato! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...