Entusiasmante

bambinibus

È entusiasmante vedere, e soprattutto ascoltare, il video in cui ai migranti della Sea Watch viene annunciato lo sbarco ormai imminente, vedere le loro facce felici, i sorrisi, lo scambio del “cinque”, sentire le loro urla di gioia, di esultanza. È bello vedere le faccine sorridenti dei bimbi che salutano dai finestrini del bus. Mi chiedo che cos’abbiano al posto del cuore tutti quelli che non si commuovono davanti a una scena simile.

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, migrazioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Entusiasmante

  1. wwayne ha detto:

    Un leghista radicale Le risponderebbe che un cuore ce l’ha, ma è rivolto interamente ai terremotati di Amatrice. Perché è stato questo il ritornello più ricorrente su Internet in quei 19 giorni: “Che ce frega della Sea Watch, pensiamo piuttosto agli amatriciani.”

  2. marisasalabelle ha detto:

    Eh, certo, infatti è noto che da quando i leghisti sono al governo i terremotati di Amatrice hanno visto cambiare la loro situazione da così a così!

    • wwayne ha detto:

      Il punto non è questo. Il punto è che dietro a quel ritornello c’è l’idea per cui esistono dei disgraziati di serie A e di serie B. Ed è un’idea pericolosissima, perché nel momento in cui si divide l’umanità in fasce di merito poi lo sappiamo dove si va a finire…

  3. marisasalabelle ha detto:

    No, non sono d’accordo. Certo, quando sei all’opposizione puoi anche sbraitare: il governo pensa ai migranti, anzi, ai clandestini, e non ai terremotati. Ma quando sei tu, al governo, non te la puoi cavare col dire: bisogna pensare ai terremotati. Be’, pensaci. Non ci hai ancora pensato?

    • wwayne ha detto:

      Non avevo riflettuto sul fatto che forse per i leghisti (intesi come elettori, non come politici) non è stata una tattica intelligente spostare l’attenzione sugli amatriciani, dato che se sono ancora nel limbo è proprio per colpa del governo gialloverde. E lo stesso vale per gli sfollati del ponte Morandi, e per la ricostruzione del ponte stesso. E’ vero, non sono problemi che si risolvono in 2 giorni, ma in certi casi il governo ha dato l’impressione di non aver neanche iniziato a risolverli.
      Oltre che lento nell’ideare soluzioni, l’attuale governo mi sembra lento anche nel sostituire i suoi membri che si sono rivelati palesemente non all’altezza del loro compito, da Toninelli a Casalino. Il rimpasto di cui si parlava sui giornali qualche giorno fa avrebbero dovuto farlo da quel dì. Magari per Pasqua ci saranno arrivati! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...