Le calze

Per l’Epifania si fa un pranzo di famiglia.
Dice il padre: «Facciamo la calza ai ragazzi!»
«Via! Hanno tutti più di trent’anni…»
«Come quand’erano bambini…»
Il padre va al supermercato, compra cioccolatini e caramelle, orsetti gommosi, monete di cioccolato. Riesuma da un cassetto le vecchie calze di panno lenci di quando i bambini erano piccoli. Le riempie e le mette da parte: domani le distribuirà, e loro saranno contenti, magari un po’ commossi.
Arriva il giorno di Befana, arrivano i figli, pranzano, chiacchierano, prendono il caffè, se ne vanno. Solo dopo che sono andati via il padre ha un sussulto: le calze!

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le calze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...