Vi avevo avvertito

Chissà se tutti i fan del governo del cambiamento sono consapevoli delle conseguenze che il decreto sicurezza avrà sulle loro vite. Non parlo ora della disumanità di tale decreto, dei suoi profili di incostituzionalità, della profonda ingiustizia che lo anima. E non parlo neanche delle reazioni indignate dei perniciosi buonisti, né di quelle tiepide di chi è indifferente alla questione: parlo proprio dei sostenitori di Lega e 5Stelle che gioiscono insieme a Salvini per le nuove norme che presto diventeranno definitive. Lo sanno, queste persone, che nonostante i proclami il prode Salvini non ha ancora stipulato un accordo che sia uno per il rimpatrio di chi, stando alle norme vigenti, non ha diritto a rimanere nel nostro Paese? Lo sanno che i rimpatri effettuati finora dal governo del cambiamento non sono più consistenti da quelli messi in atto dai governi precedenti e che gli sbarchi sulle coste italiane erano già diminuiti, per opera del nefasto Minniti, predecessore del Capitano, e che, al di là di qualche spettacolino allestito pour épater les bourgeois, continuano ancora? Sanno, inoltre, che in assenza di ONG e di operazioni di salvataggio la gente muore in mare a ritmo sostenuto, o credono allo slogan del loro capo, Meno sbarchi, meno morti, meno immigrati? Be’, non è così, meno sbarchi in questi mesi ha voluto dire più morti, e lo so che questo è un argomento da buonista e radical chic, ma glielo voglio ricordare lo stesso, non si sa mai, che un giorno non abbiano a dire ai loro nipotini: noi non lo sapevamo, non sospettavamo di nulla.
Ma tornando ad argomenti più terra terra, lo sanno, gli amici di Salvini e dei 5Stelle (non dimentichiamoceli, perché hanno votato la fiducia a quel decreto, che dunque è diventato loro a pieno titolo), lo sanno che negando asilo, status di rifugiato e protezione umanitaria non avremo meno stranieri a romperci i coglioni ma più clandestini, e uso questa parola odiosa perché, privati di ogni riconoscimento e diritto, i richiedenti asilo saranno ridotti proprio al rango di clandestini. Ah, dice, ma se ne andranno! No, non se ne andranno: resteranno qui. Saranno espulsi dai CAS, non saranno ammessi allo SPRAR e si ritroveranno per strada. Per risparmiare non offriremo più loro servizi come l’insegnamento della lingua italiana e l’assistenza sanitaria, così sarà molto più difficile per loro inserirsi nella nostra società. È quello che volevamo, no? Stranieri senza tetto e senza riconoscimento, che non parlano italiano e non hanno prospettive di lavoro ci faranno sentire molto più sicuri.
I fondi destinati all’immigrazione saranno vigorosamente decurtati con grande soddisfazione di tutti, specialmente di tutti i giovani italiani che lavorano nel ramo. Operatori, assistenti sociali, psicologi, insegnanti di L2. Così ci sarà più spazio per il volontariato, ha detto Salvini. E ci mancherebbe. Chi non preferirebbe fare del volontariato piuttosto che essere retribuito per svolgere un lavoro?
Infine, cari amici di Salvini e dei 5Stelle, tutte le norme più severe che sanzioneranno il comportamento delle persone, specialmente all’interno delle nostre belle città che non devono assolutamente essere turbate da attentati al decoro, non si ripercuoteranno solo sugli immigrati, ma su di voi e i vostri figli e nipoti, che bighellonando la sera, mangiando e bevendo all’aperto, sedendovi sugli scalini delle chiese e schiamazzando, oltraggerete il decoro e vi beccherete un bel DASPO urbano.
Poi non dite che non vi avevo avvertito.

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, migrazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Vi avevo avvertito

  1. lallaerre ha detto:

    a questo che dici, assolutamente vero e prevedibile, aggiungiamo gli “sgomberi” senza soluzioni alternative: le persone vengono sbattute per la strada e poi sgomberate da un accampamento privo di ogni minimo decoro e igiene, da cui autonomamente “traslocheranno” i resti di se stesse in un altro accampamento, insieme alla nostra inciviltà e all’ulteriore progressivo degrado, loro e nostro, e per non avallare distinzioni odiose, preferisco parlare di degrado dell’umanità.

  2. marisasalabelle ha detto:

    La folle pratica degli sgomberi purtroppo non caratterizza solo questo governo. Mi ricordo di una volta che lessi sul giornale di un campo rom sgomberato e demolito, e di alcuni dei suoi ex abitanti che ci tornavano di soppiatto la notte per dormire nelle latrine… con vantaggio di chi, vorrei sapere!

  3. lallaerre ha detto:

    forse il vantaggio è solo per chi fa propaganda e cerca consenso tra chi non riflette sulle conseguenze di azioni che per loro dimostrano “forza e determinazione” contro i presunti “nemici”, rom o migranti che siano.

  4. marisasalabelle ha detto:

    speriamo che prima o poi la famosa “ggente” se ne renda conto

  5. lallaerre ha detto:

    ho idea che la “ggente” si accorga di qualcosa solo se riguarda il suo portafogli… comunque speriamo e continuiamo ad avvertire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...