Buon vicinato

Certo che senza quella siepe, che da tanta parte dell’ultimo orizzonte il guardo escludeva, se ne possono vedere di cose. Oltre al cortile del mio vicino (un quadrato di erbacce alte un metro con nel mezzo un vecchio wc abbandonato) riesco a vedere il giardinetto curatissimo del vicino del mio vicino. Ci abita una coppia che definirei di anziani, se non fosse che probabilmente hanno solo qualche anno in più di me e di mio marito. Ospitano spesso la figlia sposata e un simpatico nipotino. Mentre io, caldo permettendo, ozio sulla mia sdraio, loro si danno da fare instancabili. Hanno gatti, tartarughe e piante da curare. E, forse dispiaciuta per la perdita del mio amato rincospermo, un giorno la signora mi chiama e mi offre in dono due vasi contenenti due piccole piante grasse.
«Ero qui a travasare, sono piante che si riproducono in una maniera straordinaria, e mi son detta, perché non regalare due ributtini alla signora Marisa!»
«Oh, grazie! Grazie, molto gentile! E come si curano?»
«Oh, niente! Queste vengon su da sé che è un piacere! Non hanno bisogno di nulla!»
Osservo le due piantine che nei giorni seguenti iniziano a dar prova di malessere: le foglie si scuriscono, si piegano, si accartocciano. Cos’avrò sbagliato? Dopo qualche giorno la vicina mi chiama.
«Marisa! Come le stanno andando quelle due piantine?»
«Ecco… non so…»
«No, glielo dico perché anche le mie… devo aver sbagliato qualcosa quando le ho travasate!»
Mi sento sollevata: se anche le piante della signora stanno poco bene, vuol dire che la colpa non è mia.
«Aspetti!» mi intima la vicina e dopo pochi minuti bussa alla mia porta con un vaso più grande, contenente una pianta dello stesso tipo ma già abbastanza cresciuta. «No, perché mi dispiace. Io se faccio una cosa la devo far bene. Ecco, con questa non ci saranno problemi.»
Mi profondo in nuovi ringraziamenti e colloco la nuova pianta al posto delle precedenti, che destino al contenitore dell’umido.
Ma ora, come farò a dire alla mia amabile amica che anche la nuova pianta sta morendo?

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Buon vicinato

  1. tramedipensieri ha detto:

    Domanda stupida…la stai innaffinando? 😉

  2. marisasalabelle ha detto:

    No, è una pianta grassa… però è piovuto l’altra notte… comunque forse non hai capito una cosa: appena arrivata nel mio terrazzino ha cominciato a dar segni di disagio… sarà come dice una mia amica, che io invece del pollice verde ho il pollice marrone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...