Più di 50 anni

La sera del 2 agosto, verso le 22.30, un giovane gambiano, ospite del CAS di Vicofaro (Pistoia), stava facendo jogging nei pressi della parrocchia. Alcuni giovani italiani lo hanno insultato e hanno sparato verso di lui dei colpi di pistola, senza peraltro colpirlo. Il giovane ha trovato un bossolo che è stato identificato come proveniente da una scacciacani. Il parroco, Massimo Biancalani, da un anno bersaglio di attacchi per la sua azione di ospitalità verso i migranti, ha denunciato il fatto e attualmente sono in corso indagini.
Mentre episodi di questo genere si verificano ormai sempre più spesso, sui social si sprecano commenti sarcastici, parole offensive e una preoccupante forma di negazione. Giulio, un mio giovane amico, ha scritto un breve post nel quale con parole sobrie denunciava quanto avvenuto. Immediatamente sono arrivate le risposte: come faceva a sapere, quel ragazzo, che i fatti erano realmente accaduti? Spari? Chi li aveva sentiti? Forse quel rimbambito del factotum parrocchiale, o il furbo pretaccio sempre in cerca di notorietà? Il giovane oggetto dell’aggressione non c’entra, non ha voce in capitolo, è un nero, e i neri, si sa, sono bugiardi. Spari! Sarà stato un petardo, o una porta che sbatteva, o un ubriaco che prendeva a calci un cassonetto della spazzatura…
Per amore del mio piccolo amico e per assecondare una mia sottile vena polemica intervengo nella discussione: lodo Giulio e consiglio ai dubbiosi di informarsi prima di tirare cavolate a casaccio. A stretto giro ricevo risposte da parte dei soliti leoni da tastiera: ero forse presente ai fatti? Se ho le prove di quanto dico, che le produca (cosa che faccio all’istante, linkando un articolo sul Tirreno, ma potrei chiamare in causa diversi altri giornali compreso Repubblica Firenze); devo smettere di parlare per frasi fatte, devo impegnarmi per sostenere una discussione con costoro, anzi, poiché si sospetta che abbia più di 50 anni (quando mai?) sarà meglio che abbandoni per sempre i social, vista la palese incapacità degli ultracinquantenni di gestire la tecnologia.

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Più di 50 anni

  1. Cannellaguasta ha detto:

    Ne so qualcosa… Se raccontassi la mia storia sui Cas, sui neri, sul razzismo, sui leoni da tastiera…ne farei un best seller. Che nessuno comprerebbe perché parla di neri!

  2. marisasalabelle ha detto:

    Allora dai, Cannella, scriviamolo a quattro mani ‘sto libro… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...