Neolingua

Alcuni esempi di neolingua.
Pacchia: condizione del migrante
Crociera: viaggio in mare su gommone o piccola barca sgangherata, salvataggio e permanenza in alto mare per giorni
Successo italiano: tenere una nave carica di persone in condizioni di grande disagio per giorni in mezzo al mare
Magnifico: aggettivo usato (l’ho sentito in un programma radio) per definire il fatto che alcune nazioni europee, obtorto collo, abbiano acconsentito a spartirsi ben 223 migranti, e il fatto che la nave Lifeline verrà sequestrata

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, migrazioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Neolingua

  1. wwayne ha detto:

    E vice – scafisti = ONG?

  2. marisasalabelle ha detto:

    Ce ne sono tanti…
    Penso che metterò su una rubrica periodica 😉
    Per non parlare del bispensiero!

  3. marisasalabelle ha detto:

    Sia la neolingua che il bispensiero sono due geniali trovate di George Orwell nel famoso romanzo 1984. La neolingua, descritta in uno straordinario saggio in appendice al romanzo, è una lingua semplificata al massimo che permette di formulare solo determinati pensieri. Il bispensiero,come dice il nome, è uno stratagemma che permette di pensare allo stesso tempo qualcosa e il suo contrario. Se non hai ancora letto 1984, corri in biblioteca o in libreria e procuratene una copia!

    • wwayne ha detto:

      Sono un appassionato del genere distopico, quindi ho letto 1984, e avevo colto al volo la citazione della neolingua. Il bispensiero invece non mi era rimasto impresso: indagherò. Grazie per aver fatto riaffiorare un dettaglio che avevo rimosso: in questo è stata più psicologa che professoressa. 🙂

  4. marisasalabelle ha detto:

    Un bell’esempio di bispensiero è il tweet di Matteo Salvini: Difesa dei confini, dalle parole ai fatti.
    12 unità navali oggi donate dal Governo italiano alla Guardia costiera libica: per pattugliare, soccorrere, proteggere.
    Salvini sembra pensare che la Guardia costiere libica abbia come suo scopo “pattugliare, proteggere e soccorrere” ma lui per primo sa che il suo compito è “respingere, internare e lasciare in balia degli aguzzini”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...