Aver ragione

Discussione tra amici su fascismi vecchi e nuovi. Alcuni temono l’avvento dei 5stelle al prossimo governo, altri sono terrorizzati da un eventuale successo di Salvini.
«Bisogna fare qualcosa per evitare questa sciagura! Far intervenire il Presidente della Repubblica!»
Io non amo né gli uni né l’altro, ma penso che il Presidente non possa far nulla in caso di vittoria di forze politiche che partecipano legittimamente alle elezioni.
«Bisogna stare attenti! Ho seguito un dibattito alla televisione, c’erano Mieli e Villari, non certo gli ultimi arrivati, e hanno detto che sia il fascismo che il nazismo inizialmente erano partiti democratici che sono andati al potere in seguito a regolari elezioni!»
«Un momento: le cose non stanno esattamente così» obietto e spiego in breve com’è andata la scalata al potere dei due regimi.
«Abbi pazienza, non è per contraddirti, ma se l’ha detto Mieli! Vuoi saperne più di lui!»
«Non so esattamente cos’abbia detto Mieli, e dovrei ricostruire il contesto di eventuali sue dichiarazioni, ma per quanto riguarda la sequenza dei fatti, puoi fidarti di me. La storia del nazismo e quella del fascismo le conosco bene.»
«Ma Villari! Avrà ragione Villari! Quello che ha scritto quei malloppi con la copertina rossa… Se non lo sa lui!»
«Non credo che Rosario Villari sia andato in televisione in questi giorni.»
«E perché no?»
«Ehm… è morto…»
Odio aver ragione.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Aver ragione

  1. marisasalabelle ha detto:

    Questa esclamazione non la sentivo dai tempi in cui leggevo Topolino! 😉

  2. wwayne ha detto:

    In effetti sia Renzi che Berlusconi amano dipingersi come salvatori della patria, che ci difendono eroicamente dal pericolo di un’ascesa al potere dei nuovi barbari (i grillini, naturalmente). Non si rendono conto che così facendo offendono pesantemente sia i loro avversari politici che gli elettori dei 5stelle, e che gli italiani non amano affatto questo modo così irrispettoso di fare politica. Lo detestano anche coloro che Grillo non lo voterebbero neanche con una pistola alla tempia. Eppure almeno Berlusconi dovrebbe saperlo bene, dato che nel 2006 ha perso le elezioni (anche) per aver detto “Vincerà la sinistra? Non ci sono tutti questi coglioni.”

  3. marisasalabelle ha detto:

    Eppure, ho l’impressione che Berlusconi (anche non candidato personalmente per le ben note ragioni che glielo impediscono) vincerà di nuovo… e questo dimostra quanto il popolo italiano sia allo sbando.

    • wwayne ha detto:

      L’amore tra gli italiani e Berlusconi è finito da tempo. Più precisamente finì con il caso Ruby, che sconvolse le menti perbeniste e bacchettone dell’elettorato moderato a cui da sempre si rivolge. Di conseguenza, se Silvio vincerà di nuovo, sarà soltanto perché ha accettato di fare il lavapiatti di Salvini. Sono lontani i tempi in cui erano gli altri politici ad aver bisogno di Berlusconi, e non il contrario.
      Ad ogni modo, a mio giudizio l’attuale popolarità del centrodestra non prova che gli italiani sono allo sbando, ma semplicemente che hanno paura del cambiamento. E ce l’ho anch’io: sia perché detesto i cambiamenti in generale, sia perché in questo momento cambiare politicamente significherebbe affidarsi a dei dilettanti allo sbaraglio (i grillini), comandati da Grillo & Casaleggio con un pugno di ferro paurosamente simile a quello dei dittatori. Tuttavia, in politica ci vuole rispetto, e quindi non è giusto che una loro eventuale vittoria venga dipinta dai loro avversari politici come l’avvento dell’apocalisse.
      Ho visto che nel Suo post successivo ha fatto pubblicità ad un film sul razzismo: gliene raccomando un altro sullo stesso tema, La signora dello zoo di Varsavia. E’ ancora nelle sale, ed è di una bellezza sconvolgente.

  4. marisasalabelle ha detto:

    Grazie, cercherò di beccarlo!

Rispondi a marisasalabelle Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...