Gianni

Era da un po’ di tempo che non avevo notizie di Gianni. Gianni, uno dei miei alunni più dissacranti e provocatori. Così, quando qualche giorno fa, nella sua solerzia, Messenger mi ha informato che Gianni era online, non ho saputo trattenermi dal mandargli un saluto. Oggi si fa così, su Messenger: ti appare sullo schermo una mano aperta, basta che ci clicchi sopra e hai inviato un saluto. Se poi chi è stato salutato vuole ricambiare, clicca a sua volta… lo so, sembra proprio una cavolata, e lo è. A mia scusante posso solo dire che sono molto affezionata a Gianni. L’ho salutato, lui ha risposto, ed è nata una breve conversazione.
«Ciao Gianni! Come stai?»
«Tutto bene, prof, ma Lorenzo mi ha rotto un dito. Lei come sta?»
«Tutto bene anche per me. Un abbraccio.»
«Anch’io l’abbraccio, prof, ma ci tengo a ribadire che Lorenzo mi ha rotto un dito.»
Avevo sorvolato su quell’inquietante particolare, ma a questo punto mi tocca dire qualcosa.
«Com’è possibile? È stato un incidente, immagino…»
«Abbiamo avuto un piccolo diverbio… l’ha fatto volontariamente!»
«Vuoi che lo denunci ai carabinieri?»
«Non importa, l’ho già perdonato.»
«Sei un buono, in fondo…»
P.S.: se qualcuno trova surreale questo dialogo, tenga presente che si tratta di Gianni…

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...