Salamelle

Navigo pigramente su Facebook quando mi imbatto in un post che pone una domanda oziosa: quali sono i modi in cui il vostro cognome è mai stato storpiato? Oh, per me, col mio cognome improbabile, è stato un continuo. Salabella, Sarabella, Sarabelle, Sarabelli. Anche Sara Belli, se è per questo. Sulla Nazione, quella volta che fui salvata dai pompieri (sì, mi è successo anche questo…) ero diventata Marisa Isabella. Una preside che ho conosciuto mi chiamava Salabè, che peraltro è un cognome che esiste. Ma l’apice è stato raggiunto sul sito del Premio La Provincia in Giallo, quando tra i finalisti saltò fuori una certa Marisa Salamelle. Si capisce che questa versione, per così dire mangereccia, del mio riverito nome ha suscitato una certa ilarità tra i commentatori di quel post: sa di sagra paesana, scrive qualcuno, qualcun altro mi chiede del premio, a stretto giro ricevo una richiesta di amicizia. Accetto benevolmente e la nuova amica mi messaggia in privato:
«Voglio leggere tutti i tuoi libri!»
«Te la cavi con poco: ne ho pubblicato uno solo…»
«Lo compro subito su Amazon!»
E poi dicono che Facebook non serve a niente.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, romanzo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Salamelle

  1. wwayne ha detto:

    Facebook è un formidabile strumento di promozione. Anche per i blog: ad esempio, se metto il link di una mia recensione nei commenti ad un post di Facebook “frequentato”, quella recensione può ricevere anche un centinaio di visualizzazioni in pochi giorni. Cifre irraggiungibili sponsorizzando i propri articoli soltanto su WordPress.
    Tuttavia, c’è da precisare che Facebook fa ottenere tanti clic, ma zero “Mi piace” e zero commenti: e a me sono proprio i commenti che interessano, perché quando pubblico un post spero sempre che generi una discussione, che spinga il lettore a voler dire la sua. Baratterei volentieri 100 visualizzazioni con 5 commenti. Poi certo, se riesco a fare il boom sia di clic che di commenti meglio ancora! 🙂

  2. marisasalabelle ha detto:

    Mi piace quando i miei post vengono commentati, anche se i commenti che ricevono non sono mai numerosi quanto quelli che vedo su altri blog, compreso il tuo. Ma mi fa ancora più piacere quando le visualizzazioni sono alte, quando qualcuno mi legge. E’ l’aspirazione massima di ogni scrittore: avere qualcuno che ti legge!

    • wwayne ha detto:

      Non ci avevo pensato, ma ha ragione Lei: forse faccio male a sottovalutare l’importanza delle visualizzazioni, perché anche quelle sono una soddisfazione non da poco.
      Riguardo al Suo post successivo, una domanda sorge spontanea: ma lei di Enrico2 cosa ne pensa? A tratti lo ritrae come una simpatica canaglia, in altri punti invece come uno sgradito coinquilino che Lei è costretta a tenersi tra i piedi per amor di figlio… sono io che ho male interpretato, o è effettivamente vero che i Suoi sentimenti nei confronti di questa persona sono ambivalenti?

      • marisasalabelle ha detto:

        No, in realtà Enrico2 è un bravissimo e simpatico ragazzo, affettuoso, e io lo ospito volentieri. Le descrizioni del disastro che i due creano in casa sono giusto per sorridere… e poi, stamattina se ne sono andati! 😉

  3. Infatti, anche se non si vede, ti leggo sempre e, il più delle volte, mi diverto molto.
    Ciao
    Raffaele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...