Per causa sua

La cena tra donne è stata un successo, peccato solo che al tavolo accanto al nostro fosse schierata una parte degli assessori della nuova giunta, quella uscita dalle recenti elezioni comunali. Fratelli d’Italia e Lega hanno avuto la parte del leone nel consiglio comunale appena eletto, e chissà se le fondamenta di Palazzo di Giano hanno tremato all’arrivo dei nuovi rappresentanti del popolo pistoiese. Bene, siamo in democrazia, no? Sarà stata una coincidenza, ma io e le mie amiche avevamo finito da un pezzo ed è arrivata l’ora che ci alzassimo e andassimo via. Peccato che proprio in quel momento dalla porta opposta a quella verso la quale ci siamo dirette in fretta e furia entrasse il nuovo sindaco, un Fratello d’Italia ex Casapound. Bel giovane, occhi azzurri, all’epoca rappresentante degli studenti all’ITI, ma non mio ex alunno, sia detto per chiarezza, che avrà pensato di noi? Non avrà mica creduto che ce ne andassimo per causa sua?

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Per causa sua

  1. wwayne ha detto:

    Come ricorderà, provo grande simpatia nei confronti di Fratelli d’Italia. Certo, lo reputo un partito pericolosamente vicino ad altri che non mi piacciono affatto (Lega e appunto Casapound), ma tra tutti i partiti della destra mi è sempre sembrato il più presentabile, in quanto più o meno lontano da tutti i difetti di quella corrente politica: lascia ai forzisti gli inciuci col PD e il servilismo nei confronti di Berlusconi, lascia alla Lega e a Casapound la propaganda ai limiti del razzismo. E’ vero, Fratelli d’Italia non prova grande simpatia nei confronti dei migranti, ma non ha mai adottato nei loro confronti i toni beceri e sarcastici della Lega: se confronta i profili social della Meloni e di Salvini, vedrà che la differenza Le balzerà all’occhio. Insomma, la Meloni, che viene tanto accusata di essere rozza e sgraziata, ci sta al contrario insegnando che si può assumere una posizione controversa rimanendo nei limiti della civiltà e della presentabilità.

  2. marisasalabelle ha detto:

    Siamo in democrazia, no? Conoscevo già il tuo pensiero, lo rispetto ma non lo condivido. Tutto quello che puzza anche lontanamente di fascismo mi ripugna.
    So bene che c’è di peggio, ma so anche che nella nuova giunta Lega e Fratelli d’Italia sono alleati, e il giovane sindaco ha un passato di destra molto estrema. In città il suo gruppo, nella passata amministrazione, si è distinto per alcune manifestazioni omofobe e attualmente sta fomentando proteste anti migranti in una delle province finora più accoglienti…

    • wwayne ha detto:

      Se la vostra provincia fosse davvero così accogliente adesso lui sarebbe all’opposizione. Probabilmente è uno dei tanti territori in cui la gente finge di accettare le decisioni del governo sui migranti, ma poi nel segreto dell’urna tira fuori il pugnale e si vendica. Le acque chete rompono i ponti, ma finché sono ponti del PD la cosa mi fa solo piacere. 🙂
      Riguardo al vostro nuovo sindaco, al di là della simpatia che provo per il suo partito, ammetto che le informazioni da Lei fornite sono inquietanti. Vi auguro che non riesca a fare troppi danni.

  3. marisasalabelle ha detto:

    Quello che dici è giusto: il trionfo della Destra non è certo cascato dall’alto… molte volte la gente si adegua, finora chi non era d’accordo con le politiche di accoglienza si limitava a mugugnare, ora, sentendosi spalleggiati dal nuovo corso politico, molto escono allo scoperto. Il paesino di Nespolo ha organizzato una manifestazione contro l’arrivo di una ventina di richiedenti asilo… nulla di diverso da ciò che accade in altre parti d’Italia! Non voglio fare del semplicismo e del facile volemose bene, so che la questione migranti è grossa, tuttavia mi dispiacciono i cortei di “bravi cittadini” che sfilano contro la terribile minaccia rappresentata da 20 profughi ospitati in una ex scuola…

    • wwayne ha detto:

      I “bravi cittadini” non esistono. Sono pochissime le persone assolutamente incapaci di comportamenti cattivi e moralmente discutibili: la maggior parte di noi ha soltanto bisogno di essere toccata nel punto giusto, e imbraccia un cartellone xenofobo (se non addirittura un fucile) con estrema facilità. Una certa destra lo sa, e ci marcia sopra a tutto spiano. Questa strategia attira molti voti, ma difficilmente porta alla vittoria: la maggioranza delle persone ha bisogno di sentir parlare anche di concetti positivi, se invece un partito è fondato solo sull’odio difficilmente va al governo. E per fortuna, aggiungo io. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...