Loop

In casa mia, al piano di sopra, dal lato della facciata, ci sono due stanze, i cui ingressi sono ad angolo, che si affacciano entrambe sullo stesso terrazzino. Una è il mio studio, dove passo diverse ore al giorno, l’altra era un tempo la camera da letto dei ragazzi e ora è lo studio di mio figlio Enrico. Molto spesso, nel pomeriggio, siamo ognuno nella propria stanza, io con la porta aperta, lui con la porta chiusa. Io me ne sto al computer, navigo in internet, scrivo le mie stupidaggini. Lui pure se ne sta al computer, ascolta musica a tutto volume, canta.
Arriva Asia, la nostra cagnolina. Sale faticosamente la scala da cui è caduta pure diverse volte: è una scala difficile, con gradini separati da spazi vuoti e disposti a semicerchio nella parte alta, lei è vecchia e paurosa e accompagna la salita con grandi lamenti. Arrivata sul pianerottolo si dirige alla porta di mio figlio e raspa con la zampetta. Mio figlio fa finta di nulla, poi, quando il grattare è diventato troppo insistente, le apre e la fa entrare, poi richiude la porta. Lei girella un po’ per la stanza, infila la portafinestra e esce sul terrazzino. Viene alla mia portafinestra, che solitamente è chiusa, a meno che la temperatura non sia canicolare, e gratta. Io faccio finta di nulla finché ce la faccio, poi le apro e la faccio entrare. Lei gira intorno al tavolo, esce sul pianerottolo, e va a raspare alla porta di mio figlio…

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Loop

  1. stefano ha detto:

    Poi un giorno commento e ti dico che mi piace quello che scrivi. Soprattutto queste piccole cose inutili (sia letto come un complimento, anche se non sono capace a farli). Per dire, io leggerei un sacco di cose del genere.
    (ps: mia figlia, tra scuola, ginnastica, centri estivi e cose varie da bambina di sette anni, conosce circa quarantuno bambine che si chiamano Asia).

  2. marisasalabelle ha detto:

    Grazie, a me in effetti piace raccontare proprio le piccole cose inutili che compongono il tessuto quotidiano della nostra vita.
    Sì, Asia è un nome sia canino che umano, del resto ultimamente si è affermata una certa trasversalità tra nomi di persone e di animali. Prima i cani si chiamavano Fido, Lampo, Bobi, i gatti Puffi, i bambini Antonio, Carlo, Maria. Ora conosco cagnette e bambine che si chiamano Asia o Lara, cani che si chiamano Lapo e magari bambini che si chiamano Fido… be’, no, a questo non ci siamo ancora arrivati! 😀

  3. aca ha detto:

    Il fatto che il titolo sia chiave di lettura mi suona un po’ Ungarettiano 😂 “Loop. Si sta come d’estate i cani in terrazzino.”

  4. marisasalabelle ha detto:

    Benvenuto nel mio blog, Aca! Devo dedurre che sei tu il responsabile di 234 visite dalla Gran Bretagna nella sola giornata di ieri? E dimmi… ti sei trovato in qualche post arretrato? 😀

  5. marisasalabelle ha detto:

    Ci sei,ci sei… un po’ fantasiato, ma ci sei…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...