Mille splendidi giorni

Alla fine è proprio così: che di tutte le grandi riforme renziane, che avrebbero dovuto “cambiare verso” all’Italia, cosa è rimasto? La grande riforma costituzionale è stata bocciata dagli elettori. L’Italicum, la legge elettorale che tutta l’Europa ci avrebbe invidiato, è stato smontato dalla Corte Costituzionale. Anche sulla riforma della PA la Consulta ha avuto da ridire e di fatto alcune sue parti sono state cancellate. Resta il Jobs Act, la grande legge che avrebbe dovuto segnare la ripartenza in grande stile dell’Italia: miliardi elargiti alle imprese, incremento dell’occupazione di piccola entità, un referendum che incombe su alcuni suoi aspetti. Resta la Buona Scuola, che tanto buona a quanto pare non è, e ha precipitato la scuola italiana nel caos. C’è la legge sulle unioni civili, una legge incompleta, un compromesso, ma sempre meglio di un pugno in un occhio. E gli 80 euro, mi raccomando. Quelli sono veramente fondamentali.
“Mille splendidi giorni”.

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mille splendidi giorni

  1. stefano ha detto:

    Eppure.
    Vorrei aggiungere qualcosa, dopo l’eppure, eppure non mi viene niente. Niente di sensato, niente di bello, soprattutto. Ci provo.
    Eppure, nonostante tutto, e perfettamente d’accordo con quello che hai scritto, eppure a me Renzi fa meno paura di Grillo, Salvini e altri cattivi vari. Renzi non è buono a fare le riforme, non è buono a fare le leggi elettorali, l’economia non si risolleva, questo e quell’altro, ma con lui non temo una fine tipo Argentina con contorno di botte ai negri per circensecizzare il popolo.

  2. marisasalabelle ha detto:

    Certo, sono d’accordo anch’io: le alternative sono verosimilmente peggiori. Non ho mai condiviso l’ideologia leghista e molti aspetti del grillismo, anche se vi sono alcuni aspetti nel Movimento che potrei apprezzare. Quello che mi domando è: è Renzi il meglio che possiamo opporre a una possibile deriva? È lui la nostra carta migliore? Da quando è diventato segretario del PD e poi Presidente del Consiglio con l’inganno, ha voluto convincerci di questo: sono il meglio per l’Italia, la vostra ultima carta, o me o l’abisso… e questi sono i risultati. Non solo: e si appresta a tornare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...