Omissis

Ho bisogno di parlare in privato con Claudio, perciò lo becco appena prima che suoni la campanella, lo chiamo in disparte e ho una breve conversazione con lui. Inutile dire che ai suoi compagni la manovra non è sfuggita:

«Prof, che cosa voleva da Claudio?»

«Ecco… dovevo parlargli di [omissis], perciò gli ho chiesto [omissis] e lui mi ha risposto [omissis]!»

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Omissis

  1. RobySan ha detto:

    Cogita de mentula tua, negligit alie!

    [non male come latinorum, no?]

  2. marisasalabelle ha detto:

    Tradotto: “Fatti li cazzi tue”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...