Senza quella

«Uno dei temi che stanno maggiormente a cuore a questi scrittori del Novecento è quello dell’inettitudine. In poche parole, i protagonisti dei loro romanzi non sono degli eroi, come quelli, per esempio, dei poemi epici, ma degli antieroi, delle nullità. Figuratevi che uno scrittore, Robert Musil, ha scritto un libro intitolato “L’uomo senza qualità”!»

Mentre parlo faccio uno schema alla lavagna, tanto per focalizzare i concetti più importanti, i nomi degli autori, i titoli dei libri. Tra parentesi, mi sono resa conto che il buon vecchio schema tracciato col gesso sulla più tradizionale delle lavagne d’ardesia è più funzionale di una serie di slide colorate proiettate alla LIM, alle quali i ragazzi rivolgono un’occhiata distratta, mentre lo schema, chissà, gli sembra una cosa seria, prendono il quaderno degli appunti e se lo copiano.

«Professoressa, che c’è scritto lì?»

«L’uomo senza quella? Senza quale?»

«Parla di una ragazza?»

«Via! Non fate gli sciocchi! L’uomo senza qualità, vi ho detto. È il titolo del romanzo!»

«L’ha scritto lei, professoressa! L’uomo senza quella!»

«Ora, va a finire che mi farete perdere la pazienza!»

Guardo la lavagna. Eppure ho scritto giusto… o no?

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...