La piccola bottega

Tutte le mattine mentre vado a scuola mi fermo a comprare il pane in una piccola bottega che sembra una casa in miniatura, tanto che mi sembra di scorgere un letto matrimoniale tra il bancone e la parete di fondo. La bottegaia è una signora grassa e allegra che mi saluta sempre con grande cordialità. Ma stamattina, chissà perché, invece di entrare dal solito ingresso, imbocco un portoncino nel vicolo laterale. Ed ecco, mi tocca salire piani e piani di scale, arrivo in una stanza che secondo i miei calcoli dovrebbe essere la bottega dove entro ogni mattina. Non c’è nessuno, il letto è disfatto, le coperte sono in terra e in lontananza mi pare di sentire delle urla… Mi sveglio improvvisamente e sono a casa, il letto disfatto è il mio, la piccola bottega degli orrori è solo nei miei sogni…

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...