Un incubo

«Professoressa, l’ho vista in televisione!»
«Davvero?»
«Stavo dormendo sul divano, quando a un tratto mi sono svegliato… ho visto lei! Un colpo, prof!»
«E io, allora? Sono stato in vacanza in Sardegna: il 12 agosto ero all’aeroporto di Cagliari, stavo per imbarcarmi… mi sono fermato un attimo all’edicola e chi ho visto in prima pagina sull’Unione Sarda? Non è possibile, ho pensato, sto avendo un incubo… E invece era proprio lei, c’era la sua foto!»
«Professoressa, tutta l’estate su Facebook o sul suo blog, non ho visto altro che il libro, il libro, il libro. Basta, ora! Si metta a scrivere qualcosa di divertente come faceva prima, se no glielo dico, io il suo blog non lo leggo più!»

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, romanzo, scuola e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Un incubo

  1. marisasalabelle ha detto:

    Se per caso hai qualche momento in cui ti credi qualcuno, ci pensano i ragazzi a ridimensionarti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...