Mareso

In occasione del mio viaggio a Cagliari per la presentazione del libro, vado a trovare zio Mario, caro amico ed ex innamorato di zia Marietta. Lo ricordo ai tempi in cui erano fidanzati: lui veniva spesso a casa della nonna e tutte le volte mi rivolgeva una frase sibillina:
«Marisa Mareso Larosa!»
Mi rigiravo in mente quelle parole senza capirle: Marisa ero io, d’accordo, e la rosa è un fiore, ma chi era Mareso? Un ragazzo che avrei dovuto conoscere, certo, ma non riuscivo a ricordare nessuno con quel nome…
Andando a casa di zio Mario, cinquant’anni dopo, ripenso ancora a Mareso: chi sarà mai?
Zio Mario mi accoglie con grande affetto. Si emoziona ricordando i bei tempi andati. Mi porge una rosa bianca: «Questa te la dovevo, Marisa. Marisa, t’ho reso la rosa.»
Un lampo illumina la mia mente. Marisa! La rosa!

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, romanzo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mareso

  1. tramedipensieri ha detto:

    :))

    Scusami Marisa ma non sono andata a Cagliari…il viaggio è stato rimandato. Spero sia andato tutto bene…
    Non mancheranno altre occasioni, spero…

    ciao
    .marta

  2. marisasalabelle ha detto:

    Non ti preoccupare… grazie comunque per il pensiero!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...