Chiarirsi le idee

Allora, proviamo a ricapitolare. Dopo “La scuola è la nostra priorità”, dopo “Visiterò una scuola ogni mercoledì”, dopo “Con la riforma della scuola vi stupirò”, dopo “Assumeremo 150.000 precari della scuola, anzi, 180.000, anzi, no, 148.000”; dopo il librettino rosso e bianco con su scritto “La Buona Scuola” in caratteri da maestra elementare di quelle toste di una volta, che insegnavano la bella calligrafia ai bambini; dopo la Grande Consultazione Online (la più grande mai svolta a memoria d’uomo), dopo “Mi servono mille persone innamorate della scuola” (a proposito: le avrà poi trovate?), dopo la Grande Giornata della Scuola del 22 febbraio cui sarebbe seguito un decreto il 27 febbraio, anzi, no, il 3 marzo, ora è la volta di “Faremo un disegno di legge perché noi siamo democratici e ci vogliamo confrontare col Parlamento.”
Così, solo per chiarirmi le idee.

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Chiarirsi le idee

  1. RobySan ha detto:

    “…e introdurremo un’estensione dell’educazione sessuale: abbiamo già stanziato due miliardi per comperare i cavoli”.

  2. marisasalabelle ha detto:

    “…che poi, dopo la lezione, potranno essere utilizzati per fare merenda!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...