Viaggio ad Auschwitz. Capitolo 3

Senza neanche passare dal “via”, dalla stazione di Oswiecim ci portano subito a Birkenau, il campo delle betulle. L’aspetto di questo immenso campo lo conosciamo tutti: un’enorme spianata contornata di filo spinato. L’ingresso è una porticina a fianco della famosa torretta sotto la quale passano i binari che conducevano i deportati fin dentro il campo. All’interno ci sono le baracche: erano moltissime, ne è stata tenuta in piedi una parte. Entriamo in una baracca: è uno stanzone gelido, con i letti a castello che abbiamo visto in tanti film, nei quali ogni notte si stipavano deportati vivi, moribondi, alcuni già morti. Ci portano anche a vedere le latrine e poi camminiamo a lungo fino a raggiungere le camere a gas e i crematori, parzialmente distrutti. Di Birkenau tutti dicono che la cosa che colpisce di più è il silenzio. Io, che pure non sono molto portata alla retorica, devo ammettere che è vero.
«Questo luogo è letteralmente un cimitero. Il suolo che calpestiamo è intriso delle ceneri dei corpi carbonizzati delle vittime» dice la nostra guida.
Andiamo verso il punto di raduno, al centro del campo: qui si svolgerà una breve commemorazione e poi ogni ragazzo dirà ad alta voce il nome di una vittima del lager, la cui memoria gli è stata affidata. Prima di partire abbiamo fatto un po’ di ricerche per sapere qualcosa di queste persone il cui nome ci è stato dato per custodirlo e tramandarlo: abbiamo scoperto che in molti casi si trattava di bambini, deportati in tenerissima età, morti proprio qui, in questo suolo che calpestiamo. Il loro ricordo è affidato alle voci di questi ragazzi e ragazze che urlano al microfono i loro nomi.

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...