La buona scuola (1)

La sentenza della Corte europea che condanna lo sfruttamento degli insegnanti precari, praticato da molti anni dal Ministero dell’Istruzione, assumendoli a settembre per coprire posti vacanti e licenziandoli a giugno per risparmiare sullo stipendio estivo e per mantenerli al livello di stipendio base, e che obbliga l’Italia a circa 300.000 assunzioni, era attesa da tempo e smaschera l’ipocrisia del piano “La buona scuola” con cui il governo ha cercato di mettere le mani avanti e di farsi bello di assunzioni che comunque sarebbe stato costretto a fare.
Alla notizia della sentenza europea molti hanno commentato: «Ecco! Nuove assunzioni! Lo Stato non sa dove buttar via i soldi! Dipendenti pubblici! Privilegiati! Fannulloni!»
So che di fronte a questo tipo di reazione non c’è argomento logico che tenga, ma vorrei ricordare che:
1. gli insegnanti precari non sono tali perché incapaci ma perché lo Stato li ha mantenuti volontariamente in quella condizione
2. non si tratta di assumere nuovo personale nella scuola ma di regolarizzare chi da anni lavora in condizioni veramente difficili.
Tra i precari, e tra gli insegnanti cosiddetti di ruolo, ci sono incompetenti e/o fannulloni? Ci saranno di sicuro. Proviamo a metter su un sistema che costringa i fannulloni a lavorare e obblighi gli incompetenti a diventare competenti o, in alternativa, ad abbandonare l’insegnamento. Ma per favore, si smetta di insultare un’intera categoria di gente che lavora e che, il più delle volte, ama il suo lavoro e lo svolge al meglio.

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La buona scuola (1)

  1. RobySan ha detto:

    Potrebbe essere interessante sapere quale lavoro fanno, e come lo svolgono, i critici dei fannulloni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...