Sostituzione

La mia classe è in gita, ma tre ragazzi non hanno partecipato e quindi vengono a lezione. È l’occasione giusta per fare un po’ di recupero o per interrogare chi non ha ancora voto. Purtroppo, agli occhi della vicepresidenza, avendo la classe in gita risulto libera, e quindi utilizzabile per sostituire i colleghi assenti. Perciò mi arriva una comunicazione: alla terza ora devo fare una sostituzione nella Quinta KBMC (non è colpa mia se le classi hanno sigle impronunciabili).
«Ragazzi, dico ai miei fedelissimi entrando in classe, dobbiamo andare in sede a fare una sostituzione.»
Raccolgono la loro roba, si mettono il giubbotto e partiamo: la sede dista poche centinaia di metri.
«Anche la V KBMC è in gita, prof. Sono insieme ai nostri compagni.»
«Vedremo quando arriveremo.»
Siamo arrivati, entriamo.
«Siamo qui per una sostituzione, dico all’impiegata della portineria. Dov’è la V KBMC?»
«R17.»
Conosco l’aula R17: è quella dove l’anno scorso seguivo il corso d’inglese. Ci arrivo col mio seguito: la porta è socchiusa, l’aula apparentemente deserta. No, c’è un solitario studente, seduto a un banco in terza fila.
«Ciao, siamo venuti a badarti, gli dico. Se non ti dispiace, noi ripasseremmo la seconda guerra mondiale: puoi unirti anche tu, se ti interessa.»

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Sostituzione

  1. semprecarla ha detto:

    Con tutte quelle sigle sembri un membro della NASA … Eh..eh..eh. Un abbraccio. Carla

  2. tramedipensieri ha detto:

    ..ma davvero, che strane sigle
    Qual’è il loro significato se lo hanno…..?

  3. marisasalabelle ha detto:

    Eh, care mie, non esistono più le vecchie Prima A e Seconda B di una volta! Ora le sigle indicano l’indirizzo (tipo meccanica, elettronica, informatica) e la sezione; inoltre ci sono le classi articolate, dove una parte delle materie è comune e una parte diversa a seconda dell’indirizzo… in questo caso la sigla si complica.

  4. marisasalabelle ha detto:

    No, ma quale complicazione! Basta inserire tutto nel POF, redigere un PDP e parlarne col DS e col DSGA!

  5. mapiova ha detto:

    Ma che lingua è prof? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...