Clic

Uso il computer da molti anni, ormai, e ricordo come mi sembrava difficile eseguire il “doppio clic”, che mi avrebbe permesso di aprire cartelle e documenti: doppio clic, facile a dirsi, ma ci vuole un ritmo preciso, se sei troppo lento il doppio clic si trasforma in due clic separati che non servono a nulla. Ricordo anche la difficoltà di maneggiare il mouse, quella specie di automobilina da far correre su un tappetino apposito, e il movimento del mouse sul suo tappetino doveva corrispondere a quello del cursore sullo schermo. Anche qui, sembra niente, ma per me che sono sempre stata scoordinata… Vabbuò, ho imparato, ma ora che faccio volteggiare il mouse come una ballerina di danza classica, mi capita sempre più spesso di dover lavorare con computer sprovvisti di mouse e di dover muovere il cursore strisciando il dito su un quadratino posto sotto la tastiera del mio portatile. Okay, io sono una ragazza che impara in fretta, ma c’è una cosa che proprio non mi riesce, ed è selezionare un testo attraverso questa sorta di strofinamento. Vado al primo rigo di un brano che voglio copiare: muovo l’indice su quel simulacro di tappetino: le frasi si colorano, le sto selezionando, ma a un tratto qualcosa non funziona, la selezione scompare, il dito mi va fuori del quadratino magico, l’azione si blocca e non vuol ripartire…
«Stefano, vieni un po’ qua. Selezionami queste righe di testo che io senza il mouse non sono capace.»
«Si fa così, prof. Doppio clic e scorrere.»
«Lo faccio, ma non mi funziona.»
«Perché deve cominciare a muovere nel momento in cui fa il secondo clic.»
«Così?»
«No, vede come faccio io? Al secondo clic. Non dopo il secondo clic.»
Guardo le dita di Stefano danzare sul minuscolo quadratino fatato. Ce la farò a imparare anche questo? E se mi venisse l’artrite deformante?

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Clic

  1. mapiova ha detto:

    Se vuoi consolarti posso dirti che spesso mi capita di non vedere più aggiornamenti dei blog che seguo. Poi mi rendo conto che, controllando i blog sul telefomìnino con il touch mi ero involontariamente “disiscritto”. Anche io devo fare prratica!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...