Giuro

C’è stata qualche giornata freddina, in ottobre, poi è tornato un caldo sorprendente. Abbigliamento leggero, termosifoni spenti. Fino a ieri. Da ieri mattina soffia un vento siberiano e la temperatura è calata di almeno 10 gradi. Comune e Provincia si rimpallano la responsabilità di accendere il riscaldamento a scuola e per il momento siamo al freddo. La mia scuola, disegnata da un architetto fantasioso, ha intere pareti vetrate: l’effetto è suggestivo ma gli infissi non chiudono bene e gli spifferi non si contano. Siamo in classe, i ragazzi fanno il compito soffiandosi sulle dita. Attraverso le finestre vediamo le cime degli alberi ondeggiare, da qualche parte sbatte una porta, l’aria sibila entrando dalle finestre non perfettamente sigillate. Sento un fischio prolungato, alzo gli occhi e il mio sguardo incrocia quello di Franco, uno dei soggetti più casinisti.
«Non mi guardi così, prof, non sono stato io a fischiare. Giuro: è stato il vento!»

Annunci

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...