Illibita

Ricevimento genitori. Viene la mamma di Christian.
«Signora, sono molto preoccupata. Christian è svogliato, in classe si distrae, non studia, ha preso un sacco di votacci… e sa, siamo alla fine dell’anno scolastico, presto ci saranno le ultime verifiche… se non si mette d’impegno, non so se ce la farà a raggiungere la sufficienza!»
«Ma come, ma è possibile! Se mi ha detto che sta studiando, se mi ha assicurato che aveva rimediato su tutta la linea!»
«Non so che dirle, cara signora… questi sono i fatti.»
«Ah, non ci posso credere! Con tutte le raccomandazioni che gli ho fatto! Io sono… sono illibita

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario, scuola e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Illibita

  1. RobySan ha detto:

    Be’, io ho conosciuto uno che si alludeva che suo figlio studiasse.

  2. marisasalabelle ha detto:

    Non alluderti mai, mai mai mai. Non alluderti mai, mai mai mai, mai mai mai. (Orietta Berti)

  3. wwayne ha detto:

    Nonostante abbia finito il liceo da diversi anni, sono ancora in contatto con la mia vecchia prof di Latino e Greco.
    Lei mi ha detto che negli ultimi anni i colloqui con i genitori sono diventati uno strazio. Il motivo é semplice: quando un genitore si accorge che il figlio non riuscirà mai a strappare la sufficienza con il normale meccanismo del compito e dell’ interrogazione, allora si gioca la carta del vittimismo, tentando di convincere il docente che suo figlio ha dei problemi, dev’ essere aiutato, bocciandolo non si farebbe altro che peggiorare la situazione eccetera.
    Lei é una professoressa scafata, quindi a questi tentativi di lavaggio del cervello ci ha fatto il callo e non ci casca di certo. Il guaio però é che, all’ interno di un corpo docenti, ci sarà sempre qualche collega ingenua che si lascia abbindolare da questi discorsi, e quindi talvolta capita che degli studenti evitino il debito o addirittura la bocciatura grazie alla loro abilità nel farsi passare per infelici e bisognosi di sostegno e comprensione.
    Le sono mai capitati dei casi del genere?

  4. marisasalabelle ha detto:

    Esistono persone di ogni genere. Di norma io ascolto tutti, però cerco di farmi un’idea mia della questione. E’ vero che ci sono ragazzi che per un motivo o per l’altro si trovano in grosse difficoltà. E’ anche vero che qualcuno se n’approfitta. E’ vero infine che ci sono docenti spietati, il cui unico scopo è troncare le gambe ai ragazzi.

    • wwayne ha detto:

      Sì, credo che nel mondo della scuola e del lavoro in generale siano molto rare le cosiddette “isole felici”: statisticamente su 10 professori ce ne sarà sempre (almeno) uno spietato, su 20 alunni ce ne saranno sempre 2 o 3 che tentano di fare i furbi, eccetera.
      La cosa peggiore é quando il professore spietato riesce a tirare alcuni colleghi dalla sua parte, o quando il ragazzo che riesce a fregare il professore induce i suoi compagni ad imitarlo. Quando la piaga si estende, insomma, non é mai una bella cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...