Non c’è materia più inutile

Mancano dieci minuti alle otto: entro a scuola e vado dritta alla macchinetta che leggerà il mio cartellino e prenderà atto del mio ingresso con un bip d’incoraggiamento. Nell’atrio, alcuni ragazzi stanno parlando della loro professoressa d’italiano, che casualmente non sono io. E che cazzo, fa uno. Vuol sapere cos’ha fatto quel dato autore, in che giorno, a che ora! Ma chi cazzo se ne frega, dico io. Giusto! A chi importa di sapere ‘ste cose! Non c’è materia più inutile! Commentano gli altri, indignati per le assurde pretese della docente. A un tratto si accorgono di me e tra loro cala il silenzio totale. Avete ragione, ragazzi, gli dico. È proprio una materia del cazzo. Perché non fate una petizione per abolire l’insegnamento di italiano e storia? Tanto, anche se sarete sempre più ignoranti e incivili, chi cazzo se ne frega?

Più tardi incontro nel corridoio uno dei miei alunni che ha assistito alla scenetta. Mi mette un braccio intorno alle spalle, protettivo. Non se la prenda, prof, sono proprio degli ignoranti!

Informazioni su marisasalabelle

Sono nata a Cagliari il 22 aprile 1955. Vivo a Pistoia. Insegno. Mi piace leggere e scrivere.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...